Do 20.06 2019 – So 23.06 2019

Festival Mix Milano

Wo

Piccolo Teatro Strehler
Largo Greppi 1, Milano

Wann

Donnerstag 20 Juni 2019 – Sonntag 23 Juni 2019

Wie viel

Ingressi vari

Kontakte

Sito web

Andateci a prescindere dal look, a prescindere che siate soli o in compagnia, che conosciate il programma oppure o no. A parte l’outift troverete tutto sul formidabile sagrato e nelle eleganti sale del Piccolo, dello Strehler e dello Studio Melato: amici, conoscenti, esseri umani di vario genere da scoprire o lasciare dove sono, film, musica, dibattiti, libri, cocktail, ospiti nazionali e internazionali. Il Mix è una specie di rehab culturale di 4 giorni che da 33 anni regala imperterrito il suo colto contributo segnando l’ora di greenwhich color arcobaleno.

A 33 anni il Mix è tornato in gran forma grazie a 3 cristi che rispondono ai nomi di Deborah Guma, Andrea Ferrari e Rafael Maniglia, i 3 direttori del Festival coadiuvati da Michela Giorgini e Giulia Maiocchi dell’ufficio stampa, da un team di lodevoli volontari e una lunga schiera di amici, come per esempio Simone Black Candy che cura anche quest’anno Music on the Step. Organizzare un concorso con oltre 60 film è un lavoro incredibile che richiede certamente esperienza. Io spero che i 3 direttori restino a lungo nell’organizzazione del Festival, augurando loro per l’anno prossimo di superarsi ancora una volta ed essere, oltre che bravi, addirittura fortunati al punto da intercettare qualche giovane promessa talentuosa di qualunque genere che firmi il Mix con la loro preziosa supervisione, per creare una sfavillante coraggiosa fucina di idee nuove da far girare la testa sul tema universale della diversità e magari della sostenibilità (sì lo so che è facile da dire, io se volete ci sarò anche più che solo a parole).

Se volete una prova della bravura dei nostri eroi il programma prevede una serie infinita di anteprime in italia: Greta del brasiliano Armando Praça presente in sala; The Ground Beneath My Feet dell’austriaca Marie Kreutzer; Los Miembros De La Familia dell’argentino Mateo Bendesky; Benjamin del comico britannico Simon Amstell; Sorry Angel del regista di culto Cristophe Honoré; Rafiki della regista Wanuri Kahiu, censurato in patria ma primo film keniota ad essere selezionato per il festival sulla Croisette; Carmen y Lola di Arantxa Echevarria; Shelter di Enrico Masi, Fabulous di Audrey Jean-Baptiste. Carceles Bolleras (Dyke Jails) di Cecilia Montagut.

Sul fronte ospiti ci saranno diverse sorprese. Quelle ufficiali sono Giuliana de Sio Queen of Comedy e Nina Zilli Queen od Music. Infine davvero imperdibile la presenza di Natalia Aspesi alla serata di inaugurazione. E comunque che emozione poter scrivere anche quest’anno: ci vediamo sul sagrato!

Geschrieben von Fabrizio Fedeli