Meglio Fresco

ZERO here: mangia pesce.

Contacts

Meglio Fresco Via di Boccea, 350 A
Roma

Time

  • lunedi chiuso
  • martedi 20–23
  • mercoledi 20–23
  • giovedi 20–23
  • venerdi 20–23
  • sabato 20–23
  • domenica chiuso

Please always check the reliability of the information provided.

Tips

Prices

Written by Martina Di Iorio il 13 July 2015
Aggiornato il 2 November 2016

Che poi Boccea non è manco troppo lontano dal mare, la questione principiale è arrivare all’Aurelia senza traumi di circolazione e poi è tutta dritta. E l’Aurelia un po’ di Tirreno Settentrionale lo tocca. Non saremo a Fiumicino, Ostia o in qualche altro punto del litorale, ma qui il pesce si mangia davvero molto bene. E si vende anche, perché in principio era la pescheria della discendenza Scarci, poi è arrivata da un annetto circa anche lo spazio bistrot dove si mangia quello che si vende sul bancone di giorno. E chi sa vendere e cucinare è sempre meglio di chi sa solo vendere e basta. La sala è unica, anche abbastanza contenuta nelle dimensioni, per cui è sempre meglio prenotare (e avvisare in caso di disdetta, il turno più o meno è unico). Da un lato avete il bancone con il pescato esposto, dall’altra avete il laboratorio a (semi)vista dove si prepara tutto il cucinato. Diciamo che la questione pesce viene affrontata a 360°: c’è qualsiasi tipo di creatura – pinnata e non – e di cottura. Vi dice molto bene se siete appassionati di crostacei (gamberi, gamberoni, astici mazzancolle e via dicendo), preparati a crudo o alla catalana, che può essere considerata una specialità della casa. Vi dice bene anche se siete appassionati di frutti di mare, ostriche e sopratutto ricci di mare, serviti crudi in dei vassoioni che di solito si vedono solo in ristoranti arroccati sugli scogli. Rimanendo in tema di crudi, valgono anche le tartare (di tonno) e i carpacci (anche di tracina). Per i pesci “tradizionali” le opzioni di cottura sono due: alla griglia oppure in guazzetto, quindi, a seconda della modalità di preparazione desiderata cambiano le specie consigliate: pezzogone, scorfani, triglie, fragolini, orate, alici, merluzzetti, calamari etc. Buona anche la cantina dei vini (che partono dai 10/15 euro) nella quale si vede un lavoro di ricerca. Prezzi sostanzialmente buoni (€ 4 un calice di vino, € 7 una tartare di antipasto), ma conto variabile a seconda della bestia che decidete di far cucinare: non c’è una carta con i prezzi (in generale e al kg) quindi chiedete sempre in anticipo.

Ad could not be loaded.

Leggi anche

Ad could not be loaded.