zero adv per Corona

Protect Paradise: Madonnina del porto – Pescara

Il lungomare di Pescara per l'azione di clean up organizzata da Corona e Parley

DGJBAM Pedestrian bridge in Pescara, Abruzzo, Italy

Written by La Redazione il 12 July 2019
Aggiornato il 15 July 2019

Pescara, situata in una terra definita da D’annunzio “forte e gentile”, è una città dai mille volti, difficile da non amare fin da subito. Tra il mare Adriatico e le colline abruzzesi, che contengono tesori naturalistici come il Parco Nazionale d’Abruzzo, Pescara merita una visita per il suo splendido lungomare. Centro nevralgico è la sua Madonnina del Porto, una una statua in gesso che si erige a protezione del mare e dei pescatori fin dagli anno 50. Qui ci passano tutti: giovani, meno giovani, famiglie la domenica, ragazzini in bici e skate che percorrono il famoso Ponte del Mare, a incornicare il paesaggio. Un ponte strallato ciclo-pedonale che con i suoi 466 metri di lunghezza è il più grande ponte ciclo-pedonale italiano ed uno dei maggiori d’Europa. Ad agosto, tra un parrozzo e un altro – dolci tipici abruzzesi – seguite Corona nella pulizia di questa zona. Per ridare luce e smalto a una zona che negli anni sta riaffiorando sempre di più.

CONSIGLI
Corona è in giro per tutta l’estate impegnata in questa iniziativa. Ognuno di noi, però, può organizzare una raccolta di rifiuti in spiaggia, a prescindere dal periodo dell’anno. Basta seguire queste facile regole: scegliete una spiaggia, verificate gli orari delle maree, contattate il proprietario della spiaggia o del terreno scelto per ottenere l’autorizzazione a ripulirlo dai rifiuti da censire. Molto probabilmente è di demanio pubblico. Munitevi di strumenti adatti e promuovete l’iniziativa su una pagina Facebook o attraverso organizzazione ambientaliste.