ven 24.11 2017 – sab 25.11 2017

Viken Arman

Dove

The Sanctuary
Via Delle Terme di Traiano 4A, Roma

Quando

venerdì 24 novembre 2017 – sabato 25 novembre 2017

Quanto

free

Contatti

Sito web

Viken, francese, ha quei bpm che sono propri dell’inizio serata o dell’after: morbidi ma con la quantità di groove necessario a mantenerti in moto costante. Chill house? Potrebbe essere una definizione, anche perché i richiami chill a molte tradizione etniche (sopratutto orientali) non mancano affatto. Di recente ha pubblicato un ep dal titolo Aragatz, con remix firmati da Acid Pauli, dOP e Nicola Cruz. Arriva a Roma un po’ a sorpresa – e all’ultimo – per un doppio appuntamento al The Sanctuary: venerdì 24 (dj set) e sabato 25 (live).

Viken Arman ci ha mandato 5 tracce che rappresentano il suo mondo sonoro, ognuna correlata da un breve testo di introduzione e spiegazione. Fatene buon uso, in attesa di andarlo a sentire al The Sanctuary.

​Tigran​ Hamasyan – The Old Garden
Questo è il primo ep di Tigran Hamasyan, probabilmente uno dei più grandi geni della sua generazione. Lui sta rivoluzionando il jazz e la musica in generale. Tigran è una grane fonte d’ispirazione per me: mixa ogni tipo di suono che mi piace e tecnicamente è impressionante. Anche io ho un background da pianista e la sua musica mi tocca sempre.

Soul Capsule – Lady Science (NYC Sunrise)
Questa è una delle mie tracce house “classiche” preferite: è un gioiello. Avevo 14 anni quando l’ho scoperta, per caso. All’epoca non ero ancora totalmente dentro la musica elettronica, ma l’ho comunque amata da subito. Mi piace tantissimo ancora ora e la suono nei miei dj set.

Acid Pauli – Eulogy To Eunice
Martin è un guru per me. Il suo lp MST, pubblicato tempo fa su Clown & Sunset è uno dei miei album preferiti. Amo il tocco jazz di questa canzone e il sample di Nina Sinone che è facilmente riconoscibile. Sono veramente orgoglioso di poter collaborare con lui e il remix che ha fatto per la mia traccia Belive mi fa letteralmente impazzire.

J Dilla – Last Donut Of The Night
Dilla è uno che ha indicato il cammino! Prima di addentrarmi nel mondo musica elettronica facevo hip-hop e Dilla era per me un dio. Difficilissimo per me scegliere solo una traccia dalla sua discografia perchè J Dilla è lui stesso un’opera d’arte: mi ha insegno a fae musica con altra musica, a usare le imperfezioni per creare trame. Mi ha veramente aperto gli occhi!

Paolo Fresu & Omar Sosa feat. Jaques Morelenbaum
Questo è il tipo di viaggio con il quale mi piace svegliarmi e sognare.

Scritto da Nicola Gerundino