lun 30.07 2018

Björk

Dove

Terme di Caracalla
Viale delle Terme di Caracalla 52, Roma

Quando

lunedì 30 luglio 2018
H 21:00

Quanto

€ 230/103

Contatti

Sito web

Organizzatore

Just Music Festival

Björk è da sempre un’artista che vive nel futuro per decriptare il presente e per provare a rendere la Terra un posto migliore. O perlomeno più consapevole e responsabile. Una donna magnetica e vulcanica, concreta e irreale come l’isola dalla quale proviene. Roma è da sempre una città piena di contraddizioni e criticità, ma con improvvisi squarci e scorci di bellezza che sanno rasserenare l’animo, almeno per un po’. Storia millenaria e ipotesi di futuro: un binomio perfetto. L’affinità elettiva tra Björk e Roma giunge al quarto atto, dopo il Teatro dell’Opera nel 2001 e le due serate nella Cavea dell’Auditorium, nel 2008 e 2015 – e non accenna a interrompersi nonostante il temporale estivo che ha impedito che il concerto si facesse nella prima data annunciata a fine giugno, recuperata tempestivamente dall’artista un mese dopo. Il luogo prescelto, le Terme di Caracalla, è il migliore possibile (salvo imprevisti climatici…) per fascino assoluto e per l’evocativo contrasto del connubio. Utopia è stato presentato dalla stessa Bjork come il suo “album Tinder”, ossia una rinnovata e forse utopica dichiarazione d’amore all’amore, in contrapposizione al precedente Vulnicura, una sorta di diario musicale o elaborazione emotiva sulla fine del matrimonio con Matthew Barney. Da un punto di vista sonoro i due album hanno più di qualcosa in comune, a partire dalla fitta collaborazione con Arca. E qualche differenza, come i fiati che hanno surclassato gli archi negli arrangiamenti. Un concerto di Björk è una bolla spazio-temporale nella quale tutto è visione ed emozione. Un paradiso pagano, tra mitologia e tecnologia. Un’utopia, appunto, da vivere fino all’ultimo suono e cartolina avveniristica, prima di tornare in una realtà medioevale 2.0 fatta di voragini stradali e sociali, alberi in caduta libera e autobus flambè.

MATTEO QUINZI

Scritto da Matteo Quinzi