sab 29.09 2018

BMA 2018 - Bologna Musica d'Autore

Dove

Teatro EuropAuditorium (Palazzo dei Congressi)
Piazza della Costituzione 4, 40013 Bologna

Quando

sabato 29 settembre 2018
H 21:00

Quanto

€ 17

Contatti

Sito web

La serata finale del contest rivolto a cantautori tra i 16 e i 40 anni organizzato dagli Studi Fonoprint.

Dopo una lunga selezione avvenuta negli studi Fonoprint, sono stati scelti i 10 finalisti (Sudestremo , Federico Rebecchi , Francesco Rainero , OOTB , Løner , Roberta Guerra , Alice Cucaro , Arianna Cammarota , Blugrana e Federico Biagetti) che si esibiranno dal vivo in una serata presentata da Gianmaurizio Foderaro di Radio Rai insieme a Carlotta Savorelli. Al vincitore del BMA sarà proposto un contratto discografico con Fonoprint per la realizzazione di un EP e di un videoclip. Saranno inoltre assegnati un “Premio della Critica per il Miglior Testo” a insindacabile giudizio del Presidente di Giuria che consisterà in una borsa di studio completa per un percorso formativo al CET (Centro Europeo di Toscolano) e un “Premio per la Miglior Musica”, ovvero giornate gratuite in studio di registrazione e mastering presso Fonoprint con fonico residente.
La giuria è presieduta da Mogol, appena nominato presidente della SIAE, e vede la presenza di personalità del mondo della musica come Luca de Gennaro, Ernesto Assante, Roberto Razzini, Antonio Vandoni e Laura Valente.

Insieme ai finalisti del contest saliranno sul palco anche gli artisti della scuderia Fonoprint – Carmen Alessandriello, Bonaveri, Fabio Curto, Grigio, Franco J Marino e Giulio Wilson vincitore della prima edizione del BMA – e alcuni tra i nomi più amati della nuova scena della canzone d’autore, da Matteo Mobrici, leader dei Canova, che si esibirà dal vivo in acustico e racconterà il suo percorso artistico, all’esibizione di Laїoung attualissimo esponente della musica trap che ci regalerà un personalissimo omaggio a Lucio Dalla e Pino Daniele.
Altra ospite che sarà possibile ascoltare in un set acustico è Paola Turci, invitata come madrina della Prima edizione del Premio Guido Elmi, voluto dagli eredi e dedicato al grande produttore emiliano, scomparso lo scorso anno, che ha legato in maniera indissolubile il suo nome a quello di Vasco Rossi, con il quale ha lavorato dagli esordi, sino al concerto dei record al Modena Park.
Il Premio sarà assegnato a Tommaso Colliva, Grammy Award nel 2016 per la produzione di Drones dei Muse e produttore, tra gli altri, di Afterhours, Calibro 35 e Ghemon.

Scritto da La Redazione