sab 29.09 2018 – dom 30.09 2018

Cascine Aperte 2018

Quando

sabato 29 settembre 2018 – domenica 30 settembre 2018

Quanto

free

Contatti

Sito web

Organizzatore

http://www.associazionecascinemilano.org/

In un periodo dove l’abuso delle parole green ed ecosostenibilità sembra far perdere il contatto con quello che invece è più radicato in questi concetti chiave per salvaguardare l’ambiente, Cascine Aperte riporta l’attenzione sul vero patrimonio rurale cittadino. Si parla spesso di ritorno alle origini, di commistione tra la città e il verde circostante, tanti sono i tentativi di far respirare tutti noi e farci ricongiungere con lo spirito più rurale al quale tutti apparteniamo. Cascine Aperte fa proprio questo, da più di 5 anni. Protagoniste dell’appuntamento sono le cascine di Milano, pubbliche e private, gestite da associazioni e cooperative per lo sviluppo di progetti sociali e culturali, e sedi di aziende agricole facenti parte del DAM – Distretto Agricolo Milanese che si dedicano ad attività di agricoltura, trasformazione e allevamento.

Due giorni per respirare, conoscere in bici o a piedi percorsi che non siano solo quello che vi porta a lavoro. Tutto nel perimetro urbano della città di Milano. Trenta cascine apriranno le porte ad un pubblico senza età con incontri e laboratori, spettacoli e mostre, corse e biciclettate, pranzi e cene. Prendetevi un giorno, anzi di due, per scoprire percorsi nel verde anche perché altro protagonista di Cascine Aperte è il verde cittadino. I parchi periurbani situati sul confine di Milano, sono indissolubilmente legati alle Cascine che spesso si trovano a fare da ponte tra città e campagna. A loro il programma di Cascine Aperte dedica la sezione In movimento!: percorsi a piedi o in bicicletta in grado di collegare cascine delle diverse zone di Milano. Avete mai sentito parlare di Vettabbia, Ticinello, Risaie, Trenno, Lambro, Forlanini, Bruzzano?

Un’iniziativa che vuole essere non solo momento di socializzazione ma anche un sistema di luoghi polifunzionali dove sperimentare un modello di socialità urbana più sostenibile. L’obiettivo è quello di aprire la strada e mostrare come nuove possibilità di riscatto, anche alle periferie e alle aree peri-urbane, è possibile.

Per la lista di cascine cliccare qui.

Scritto da Martina Di Iorio