mer 30.01 2019 – sab 02.03 2019

Ultramatta

Dove

Paradisoterrestre
Via De' Musei 4, Bologna

Quando

mercoledì 30 gennaio 2019 – sabato 02 marzo 2019

Quanto

free

In anteprima due delle quattro riedizioni di Margarita e Sacco Alato di Roberto Matta (1911-2002), una delle personalità più interessanti e stimolanti dello scorso secolo, con la sua produzione poliedrica al crocevia fra arte e design.

Queste “opere d’arte funzionali” rappresentano in modo esemplare il concetto di Ultramobile, operazione pensata da Dino Gavina nel 1971 col fine di adattare in modo sorprendente l’oggetto surrealista all’uso quotidiano. Margarita è stata fusa in bronzo la prima volta per fermare un’idea: un contenitore aperto come una margherita, un fusto trasformato in trono tribale. Sacco Alato nasce in fonderia mentre si realizza Margarita: un sacco di sabbia fuso e spaccato in due, una seduta/scultura con grossi sassi trovati per strada come piedi.

Per documentare lo speciale rapporto che lega questo artista di fama internazionale alla città di Bologna proprio attraverso la fruttuosa collaborazione con l’imprenditore bolognese, verranno esposte le inedite prime bozze disegnate da Matta nello stabilimento di Gavina su una tavola di legno di grande formato.

Completano l’esposizione due pezzi iconici dall’archivio storico Paradisoterrestre, che raccontano la sorprendente avventura di Roberto Matta nel mondo del design: Malitte (1966), un muro che da scultura si trasforma in salotto e MAgriTTA, seduta omaggio a René Magritte che, come Margarita e Sacco Alato, fa parte dell’operazione Ultramobile del 1971.

Scritto da La Redazione