gio 07.02 2019

Nessun Rimorso w/Zeocalcare

Dove

Senape Vivaio Urbano
Via Santa Croce 10/A, Bologna

Quando

giovedì 07 febbraio 2019
H 19:00

Quanto

free

Dopo quindici anni di produzione di impegno nei processi legati al G8 di Genova e di produzioni di materiali volti a finanziare le attività del collettivo, il Comitato Supporto Legale, venerdì 7 febbraio alle ore 19.00, da Senape Vivaio Urbano mette in mostra e soprattutto mette all’asta, il patrimonio di tavole, fumetti, disegni e stampe che in tutti questi anni nomi grandi e piccoli dell’arte italiana hanno donato.

Negli anni il fondo è stato alimentato con tantissimi lavori che artisti e autori hanno voluto realizzare a sostegno delle attività di raccolta fondi per sostenere prima i processi e poi direttamente le persone che sono rimaste incastrate dentro il grande meccanismo repressivo dispiegato dopo Genova 2001. Con questa mostra si vogliono mettere al centro proprio tutte queste opere, che sono di fatto un patrimonio collettivo generoso e di valore artistico non indifferente.
Si vuole rendere omaggio a chi ha donato le proprie opere e alle opere stesse, rendendole acquistabili per raccogliere ancora una volta fondi per sostenere fino all’ultimo giorno di prigionia chi ancora è in carcere.

Saranno in mostra opere di: Zerocalcare, Lucio Villani, Maicol&Mirco, Claudio Parentela, Maurizio Ribichini, Daniele Catalli aka Piripiri Atelier, Dalia DelBue, Il Pistrice, Alberto Ponticelli e Giuseppe Palumbo.

Per l’occasione sarà presente Zerocalcare che disegnerà dal vivo una tavola che sarà messa all’asta assieme alle opere originali degli autori in mostra.

Durante la serata sarà possibile acquistare delle serigrafie originali create appositamente da Zerocalcare e autografate dall’autore.

Cos’è il Comitato Supporto Legale
Il Comitato Supporto Legale è nato subito dopo i fatti di Genova 2001, come progetto collettivo pensato per sostenere da un lato la difesa di tutti gli imputati dei processi genovesi ai manifestanti, dall’altro i team legali impegnati nei processi contro le ffoo riguardanti la Diaz e Bolzaneto. Formato da persone di provenienze, pratiche, storie e formazioni culturali e professionali diverse e a volte opposte trova un punto comune fondamentale in una “regola” semplice quanto non scontata: “difendere tutti e tutte” senza cadere nel divide ed impera su cui troppi in quel momento campano. Negli anni supporto legale si è fatto carico, per tutta la durata dei processi, di riordinare e rendere fruibile ai legali il materiale, analizzarlo, cercare fondi, seguire la comunicazione e fornire consulenti ai team legali.
I processi sono terminati con più di 100 anni di carcere ai manifestanti imputati per i fatti di strada.
Le forze dell’ordine imputate nei processi Diaz e Bolzaneto hanno visto i propri vertici condannati nelle aule giudiziarie, ma promossi e premiati al di fuori di esse. Le giornate del G8 di Genova anche attraverso il racconto di tutti gli avvenimenti che sono usciti durante i processi sono diventate un “topos” storico. Intanto vi sono tuttora manifestanti in carcere. Tuttora supporto legale li sostiene economicamente per garantire loro una vita carceraria più sopportabile.

Scritto da La Redazione