gio 14.03 2019 – dom 09.06 2019

Surrealist Lee Miller

Dove

Palazzo Pallavicini
Via San Felice 24, Bologna

Quando

giovedì 14 marzo 2019 – domenica 09 giugno 2019

Quanto

€ 14-9

Foto di © Lee Miller Archives England 2019. All Rights Reserved.

Instancabile viaggiatrice e sperimentatrice, musa e amante di Man Ray, amica di Picasso, Ernst, Cocteau, Mirò, presenza costante nella cerchia dei surrealisti a Parigi, poi unica donna a seguire gli alleati durante il D-Day della Seconda Guerra Mondiale, l’americana Lee Miller è ancora oggi considerata una delle fotografe più importanti del Novecento. Non solo per il suo fascino inesauribile che la portò giovanissima a posare per Vogue, ma soprattutto per la qualità e l’importanza dei suoi scatti in grado di provocare, documentare, raccontare. Ricordiamo, ad esempio, il suo celebre Nude bentforward, figlio della tecnica della solarizzazione sviluppata con Man Ray, o le sue bellissime fotografie scattate durante i lunghi viaggi nel deserto tra villaggi e rovine archeologiche con il marito egiziano Aziz Eloui Bey, fino alle truci immagini della guerra che testimoniarono l’assedio di St. Malo, la Liberazione di Parigi, i combattimenti in Lussemburgo e in Alsazia e la liberazione dei campi di concentramento di Dachau e Buchenwald. E quella che forse è la sua foto più celebre: l’autoritratto nella vasca da bagno del Führer dopo la scoperta degli appartamenti di Hitler a Monaco di Baviera. Dal surrealismo alla cruda realtà, Lee Miller arriva a Palazzo Pallavicini, grazie alla collaborazione di Ono Arte Contemporanea, con 101 capolavori che ne ripercorrono l’intera carriera artistica.

Scritto da Salvatore Papa