gio 16.01 2020

ZU: Terminalia Amazonia

Dove

Cinema Massimo
Via Verdi 15, 10124 Torino

Chi

  • Zu

Quando

giovedì 16 gennaio 2020
H 21:00

Quanto

€ 10/8

Organizzatore

Jazz is Dead

0:00
0:00
  • Soulympics

    Zu

  • Beata Viscera

    Zu

  • P.S.A

    Zu

Courtesy of Spotify™

Continua l’evoluzione artistica degli sciamani di Ostia, che dal litorale della Capitale hanno ampliato il proprio orizzonte musicale fino al Rio delle Amazzoni. Stavolta gli ZU hanno trovato l’ispirazione al crocevia tra Perù e Brasile, nei pressi del fiume Ucayali. Al contrario di quanto si potrebbe immaginare, ripensando allo tsunami jazzcore degli esordi della band (che di quel periodo ha ritrovato la formazione, con Jacopo Battaglia alla batteria), si tratta di un corso d’acqua lento e altresì costellato di meandri più o meno nascosti.

In tal senso, il nuovo lavoro del trio romano – dal titolo programmatico “Terminalia Amazonia” – è un rituale elettronico che pare specchiarsi nell’andatura mistica ed estatica del fiume che l’ha cullato e ispirato. Frutto di un viaggio e di una ricerca cominciati già con la deriva ethno-psych-noise del precedente “Jhator” e uscito sull’etichetta House of Mithology – le ultime spiazzanti prove degli Ulver? le avete ascoltate lì – il disco mescola synth analogici e field recording catturati direttamente tra acqua e fronde, provando a creare un ponte tra tradizione e modernità, uomo e natura, macchina e spirito.

Nel tempio torinese del Cinema Massimo e nell’orbita della rassegna Jazz Is Dead, il trip sarà coadiuvato dal visual artist Lillevan Recherche, che negli ultimi anni ha lavorato con altri artisti visionari del calibro di Morton Subotnick e Fennesz. Un tempo le contorsioni strumentali degli ZU avrebbero forse ricordato il montaggio convulso di Tsukamoto, ora potrebbero avvicinarsi più al cinema “estremo” di Herzog. In ogni caso questa è una delle prime visioni più attese della stagione appena iniziata.

Scritto da Lorenzo Giannetti