mer 16.12 2015

Paper Circus: Father Murphy & Luca Dipierro + Modonese Palumbo

Dove

Superbudda
Via Valprato 68, Torino

Quando

mercoledì 16 dicembre 2015
H 21:30

Quanto

€ 10 con tessera / € 7

L’amputato muscolino delle Tre storie innaturali di Dipierro mi ricorda tanto il focomelico “troncopompa”, personaggio dalla discutibile condotta che, nomen omen inventato millenni fa da un amico, con un po’ di fantasia potete facilmente immaginare. Il mio amico, ai tempi, diceva di avere il dolore, oggi è diventato crudista, è allergico al nikel e le sue incisioni sono molto belle. Mi dispiace un po’ che “troncopompa” non ci sia più. Non conosco Luca Dipierro, e onestamente fino a poco tempo fa non conoscevo il suo lavoro, ma mi piacerebbe che lui e il mio amico si incontrassero. I suoi video, di Dipierro, sono come le pagine di vecchi libri rilegati e animati in stop motion: una carovana di personaggi inquietanti e surreali, Otto Dix a una festa di Carnevale. Scimmiette, domatori di tigri, maiali musicisti, le gemelle Baldanza e lo scorreggiatore, sangue che sgorga e fiotti, paraplegici e morte. Un bel film horror per gli amanti del genere, interessante materia di indagine per uno specialista – senza retorica, con ammirazione. Dopo tutto «l’arte è viva o non è niente»: me l’ha detto un settantanovenne qualche giorno fa e ancora piango. E quella di Dipierro è un’esperienza esistenziale, ha a che fare con la sua persona e come il sogno «È l’espressione più spontanea dell’essere umano». Se a incontrare l’illustratore negli Usa non fu il mio amico, furono Freddie Murphy e Chiara Lee, duo che meglio di ogni altro, in Italia, è capace di trasformare il suono violento delle paure e delle ossessioni in qualcosa di profondamente ammaliante e penetrante. I Father Murphy accompagneranno dal vivo la proiezione di Paper Circus in un lento fluire sonoro, disturbante quando il dolore più acuto, catartico e romantico come un sacrificio volontario.

Scritto da Laura Nozza

Ad could not be loaded.

Leggi anche

Ad could not be loaded.