ven 18.12 2015 – lun 01.02 2016

Lucas Muñoz Muñoz - "Oggetto crudo"

Dove

Plusdesign - CHIUSO
Via G. Ventura 6, 20134 Milano

Quando

venerdì 18 dicembre 2015 – lunedì 01 febbraio 2016

Quanto

free

La mostra di Lucas Munoz a Plusdesign, dicembre 2015

Cercando a caso su Google “creative lamp” si arriva in breve a questa immagine:

Lucas Muñoz, Colgao Lamp, 2007
Lucas Muñoz, Colgao Lamp, 2007

Si tratta di una delle prime opere di Lucas Muñoz Muñoz, che nel suo piccolo ha suscitato quasi altrettante polemiche dei bambini impiccati di Cattelan appesi a un albero di un incrocio milanese.

Senza titolo (Bambini impiccati),  Maurizio Cattelan, 2004
Senza titolo (Bambini impiccati), Maurizio Cattelan, 2004

All’epoca Lucas viveva ancora a Madrid, ma poi è andato a nutrire il piccolo gruppo di Spanish-Dutch a Eindhoven, e dopo un master all’Accademia si è accampato in quella specie di paradiso per i designer diy che è Sectie C, un’ex spazio industriale dove ognuno si autocostruisce, o compra da un predecessore, il proprio studio-laboratorio-officina, la Disneyland dei co-working

Sectie C, Eindhoven
Sectie C, Eindhoven

«L’impatto iniziale con la mentalità cooperativa olandese è complesso, per esempio per me era inconcepibile che un debito di venti centesimi non fosse ripianabile con un caffè o una birra, mentre il nordico separa con fiera ostinazione la transazione economica e il ludus. Ma a parte queste piccole rigidità, poi la capacità di unire piccoli capitali per acquistare attrezzature costose, lo scambio continuo di competenze, la possibilità di fare moltissima ricerca e vivere con poco, sono privilegi eccezionali. Certo, a volte l’aspetto sociale quasi obbligatorio ti costringe a lavorare di notte, perché è l’unico momento in cui ci si riesce a concentrare».

A Eindhoven Lucas ha imparato a concettualizzare, a dare fondamento teorico ai suoi progetti e alle sue ricerche. Nel 2014 in Lituania ha elaborato una serie di pensieri sul rapporto tra turismo e militarizzazione del confine con la Russia.

Lucas Munoz, Tourism The Fence, 2014
Lucas Munoz, Tourism The Fence, 2014

Ha cominciato a lavorare sui materiali grezzi in modo anticonvenzionale e geniale, come in questo bellissimo skateboard di pietra:

O in questo incredibile raffrescatore in cemento, una specie di blob espressionista che costringe l’aria attraverso un sistema di buchi e pozze d’acqua:

Lucas Muñoz, Concrete Air, 2014
Lucas Muñoz, Concrete Air, 2014

Peraltro complessa anche la realizzazione:

Lucas Munoz mentre cola il cemento di Concrete Air
Lucas Munoz mentre cola il cemento di Concrete Air

Un progetto speciale, veramente poetico, è High Fidelity Goat, che attraverso le vibrazioni del pelo offre una resa materiale del suono:

Oltre ad alcuni di questi oggetti, a Plusdesign vedremo delle poltrone stupende, fatte solo di metallo e gommapiuma: gli elementi strutturali che diventano sostanza, che convogliano all’esterno l’energia, la tensione e i colori sgargianti della schiuma. Ci vediamo in via Ventura 6.

Scritto da Lucia Tozzi