sab 30.01 2016 – dom 31.01 2016

Better Days Festival

Dove

Santeria Toscana 31
Viale Toscana 31, Milano

Quando

sabato 30 gennaio 2016 – domenica 31 gennaio 2016
H 09:00 - 04:00

Quanto

sab. € 15, dom. € 10, gratis fino alle h. 20

Contatti

Sito web

La parte musicale del Better Days Festival, maratona di due giorni su creatività e cultura digitale, vede Kode9 come ospite internazionale. Re Mida della musica elettronica di questo inizio millennio. Prima come capostipite della scena dubstep, poi attraverso la sua etichetta discografica, l’Hyperdub, ha dimostrato uno straordinario talento visionario, da vero precursore, producendo artisti in grado di ridefinire il linguaggio della musica contemporanea (Burial, Fatima Al Qadiri tra gli altri). Parallelamente alle attività di dj e producer, Kode9 ha studiato all’Università di Warwick alla corte di Nick Land, il cavaliere nero della filosofia contemporanea, aderendo al Cybernetic Culture Research Unit, seminale gruppo di ricerca su cyberpunk e tecnologia digitale, e ha insegnato all’Università di East London, diventando membro di AUDiNT, gruppo di ricerca sulla sonic culture. Da queste collaborazioni è germogliato il suo primo libro, “Sonic Warfare: Sound, Affect, and the Ecology of Fear”, un’opera complessa che intreccia filosofia, scienze dure e cultura pop per indagare come suoni e rumori vengano strumentalizzati per influenzare la popolazione, attraverso pratiche quali il sonic branding e il terrorismo acustico.

Scorrendo la line up del festival stupisce la capacità degli organizzatori di selezionare artisti italiani che si sono contraddistinti per una ricerca di stili (non solo non musicali) capaci di rinnovare il soundscape dei nostri club. Come gli Aucan, artefici di una metamorfosi che li rende quanto mai attuali: in pochi anni il trio bresciano è riuscito ad evolversi da band math-rock con venature noise a producer di un EDM elegante e introspettiva. O Pigro on Sofa, carro armato da dancefloor con l’ossessione per la rave culture (come dimostra il suo sito gabbereleganza.tumblr.com), un dj poliedrico capace di shakerare ogni tipo di traccia.

Infine Clap! Clap! e Go Dugong, che si spingono oltre, non limitandosi a sonorità occidentali, ma facendosi ispirare dalle diverse anime della world music. Per Clap! Clap! l’orizzonte di riferimento sono i ritmi tribali e le allucinazioni della musica africana, mentre Go Dugong prende a piene mani dalle sonorità ibride che animano le metropoli sudamericane, mediorientali e africane. Siete in grado di immaginare dei better days?

***
Due giorni di incontri, workshop, musica, cibo, arte, party.
Sabato 30 gennaio: Aucan * Kode9 * Pigro on sofa
Domenica 31 gennaio: Clap! Clap! * Go Dugong * Mo Kolours
Il programma completo di questi giorni migliori lo trovate in costante aggiornamento qui:

Scritto da Enrico Petrilli