ven 15.04 2016

Kangding Ray

Dove

Ex Dogana
Via dello Scalo San Lorenzo 10, 00185 Roma

Quando

venerdì 15 aprile 2016
H 23:00

Contatti

Sito web

Personaggio incomparabile della techno underground, che firma su prestigiose label come Raster-Noton e Stroboscopic Artefacts, Kangding Ray porterà ancora a Roma il suo stile. Stile fatto da sonorità fredde e industriali, notturne e profonde, come fitte adrenaliniche nella pancia, fitte che scatenano quella spinta di gambe, che diventa irrefrenabile, compulsiva e pure contagiosa. Fancese, ma residente ormai da anni a Berlino, David Letellier ha preso il nome dal luogo cinese in cui si trovava quando ha composto il primo album Stabil, nel 2006. Con lui la Raster-Noton ha continuato a riempire il catalogo dalla parte minimale, ma, allo stesso tempo, ha rivelato un lato scuro della techno, quello glitch e noise.

David è anche un architetto nella vita – ha lavorato anche al design della Filarmonica di Parigi, per dirne una – e si sente pure nella musica. Sì, perché è come se ci fosse sempre un ponte a unire le sue composizioni, a unire stesura e profondità, a unire musicalità e groove. I set di Kangding sono progressioni e aggressioni musicali, scosse che prendono il volo e mettono d’accordo la pista facendola ballare, senza parlare troppo, senza pensare troppo. Dicono che sarà in consolle per quattro ore e sarà un set hybrid, con anche delle parti live. Tocca sudare, gente.

Scritto da Manuela Maiuri