gio 07.04 2016

Mai Mai Mai + Deison / Favaron

Dove

Ligera
Via Padova 133, 20127 Milano

Quando

giovedì 07 aprile 2016
H 22:00

Quanto

€ 7

Contatti

Sito web

Organizzatore

Plunge

Foto di Alfonso Fierro - Flussi

I flutti inquieti di Theta, la marea dronica di Delta, le mostruosità abissali di Petra. Che si tratti di pseudo mitologia greca o quasi-verità, la narrazione sonora dell’uomo occultato dietro il cappuccio di yuta ha innegabilmente le sembianze del viaggio per mare e, in quanto tale, sembra comporsi di ricordi e reperti raccolti lungo la navigazione. Mai Mai Mai assembla i suoni disturbati provenienti dall’Egeo, l’eco delle liturgie pagane di un mondo antico, un’hauntologia sinistra dalle radici lontane: Plunge lo accolglie definendo un concept che più adeguato non si può, quello di debris, “detrito”, inteso come residuo dell’esistenza di un oggetto o un momento, apparentemente disgregato dalla sua origine eppure unica, restante possibilità di accesso a quest’ultima. Resti sonori in antitesi a quelli raccolti in Nearly Invisible da Gianluca Favaron e Cristiano Deison, che non attingono dalla memoria ma dalla contemporaneità, scomponendo e ricomponendo i suoni invisibili della vita di tutti i giorni. Bordoni noise, miniature elettroacustiche e compostaggio sonoro dell’epoca post-industriale.

Olivia Rumori

Per arrivare preparati al nuovo appuntamento di Plunge, abbiamo chiesto a Mai Mai Mai di preparare per Zero una playlist legata al tema della serata, quello di “debris”, detrito. «Oltre a centinaia di pietre, radici, fossili che occupano qualunque spazio piano di casa mia, questi sono alcuni “detriti” musicali che stanno accompagnando le mie giornate»

DETRITI DI WORLD MUSIC

DETRITI DI JAZZ

DETRITI DI SACRALITÀ

DETRITI DI FOLKLORE ITALIANO

DETRITI DI FUTURO

DETRITI DI NEW AGE

DETRITI DI LIBRARY MUSIC

DETRITI DI EXOTICA

DETRITI DI RIME

Scritto da Chiara Colli