mer 04.05 2016

Francesco Cavaliere & Lieven Martens Moana

Dove

Portanova12
Via Porta Nova 12, 40123 Bologna

Quando

mercoledì 04 maggio 2016
H 19:30

Quanto

€ 5

Organizzatore

Islands e Artetetra

Keroro è un ranocchio alieno venuto sulla Terra per conquistare la razza umana, ha gli occhi grandi e luminosi, mostra un sorriso sgangherato. Nel corso della sua permanenza conosce la famiglia Hinata, fa amicizia con Fuyuki e Natsumi, capisce che in fin dei conti questi umani non sono poi così male. Perché vi sto raccontando la trama di un manga giapponese? Se ascoltare le composizioni di Francesco Cavaliere – livornese trapiantato a Berlino – vi verrà in mente un’onda galattica da cavalcare a bordo di un’astronave a forma di tavola da surf. Cavaliere manipola il suono, lo restituisce a una dimensione onirica e giocosa, imbastisce un teatrino di cartapesta. Bizzarre forme aliene si avvicendano sul palcoscenico e raccontano la favola sci-fi che avreste voluto beccare in tv quei pomeriggi da bambino. Con queste premesse appare naturale la collaborazione con Lieven Martens Moana aka Dolphins into the future. L’artista belga – pubblicando per Edicoes CN e Not Not Fun Records – esplora il suono analogico e sperimenta nuovi approcci al field recording. Se vi siete mai chiesti come suona una marimba sul fondo del mare la risposta si trova nelle composizioni del delfino dal futuro. Per l’occasione i due artisti porteranno Capolino, sguardi paradisiaci verso l’ignoto progetto partorito per il conservatorio di Ghent che, attraverso sfuriate analogiche e inserti orchestrali, racconta il profilarsi di paesaggi sonori e naturali in cui l’ignoto rappresenta il polo magnetico da cui lasciarsi attirare. In apertura Nicola Tirabasso altererà lo spaziotempo grazie alle costruzioni dilatate dei suoi loop cinematici. Chi ha detto che a Bologna non c’è il mare?

Capienza limitata, prenotazioni al link: http://goo.gl/forms/7K5enXtCwd

Scritto da Giovanni Bitetto