mer 22.06 2016 – dom 23.10 2016

Shahzia Sikander - "Ecstasy as Sublime, Heart as Vector"

Quando

mercoledì 22 giugno 2016 – domenica 23 ottobre 2016

Quanto

€ 10/8

Una delle migliori mostre che il Maxxi ha proposto nei suoi pochi anni di vita è stata “Indian Highway”, collettiva dedicata al mondo dell’arte contemporanea indiana – il sottoscritto la piazza tra le migliori tre. Pur non vendendo dall’India, ma dal confinante Pakistan, Shahzia Sikander porta con sé tutta la carica esuberante di quell’esibizione, (ri)proponendo una serie di temi dall’inevitabile conflittualità: l’occidentalizzazione e la secolarizzazione di paesi con forti tradizioni articolate attorno alla religione, contrasto tra mondo maschile e femminile, pre e post colonizzazione, economia globalizzata, geopolitica. Sarà una retrospettiva, ma pensata apposta per il Maxxi, a partire da Parallax: video lungo 20 metri che ben si adatta alla struttura del Museo, dove disegni realizzati a mano e animazione digitale si fondono per un racconto della storia del commercio marittimo nello Stretto di Hormuz (penisola arabica) ai limiti della psichedelia cromatica. Poi ancora installazioni site specific, nuovi disegni, opere che riprendono le tradizionali miniature Miraj e anche un video – Gopi Contagion – che nell’ottobre 2015 è stato proiettato sui cartelloni digitali di Times Square a New York, dove Shahzia oggi vive.

Scritto da Nicola Gerundino