lun 24.10 2016

PJ Harvey

Dove

Obihall
Via De Andrè/Lungarno Moro, 50136 Firenze

Quando

lunedì 24 ottobre 2016
H 21:30

Quanto

€ 42 + d.p.

PJ Harvey rappresenta uno di quei rari casi di artista che con il tempo non si è ripetuta eccessivamente, non è peggiorata, non continua a fare sempre la stessa cosa per un pubblico di nostalgici, ma che invece è stata capace di evolvere e crescere davvero. Cambiando, e facendolo sempre con grande personalità e standard altissimi. Un percorso che, dalle asprezze dei primi Novanta di Dry e Rid Of Me, è passato attarverso gli abissi di To Bring You My Love e l’alleggerimento di Stories from the City, per ritornare alla grezza nudità con Uh Huh Her e scoprire il piano nello scuro, tormentato White Chalk. Nel 2011, poi, pubblica Let England Shake, ispiratissimo concept sulla guerra, il suo disco più perfetto e fuori dal tempo, nonché fra i migliori di questo decennio. È tornata quest’anno con il sempre ottimo, ancora una volta “politico”, The Hope Six Demolition Project ed è ancora vivido nella mia memoria il ricordo della sera in cui ha suonato al Primavera Sound qualche mese fa, con una band di nove elementi tra cui John Parish e Mick Harvey (ex socio di Nick Cave) e i fenomeni italiani Asso Stefana e Enrico Gabrielli. Non c’ero, ma i moltissimi amici che avevo sul posto sono riusciti a intasarmi i social network scrivendo tutti la stessa cosa: che PJ si era presa il festival. Con un concerto memorabile, tra i più belli che avessero mai visto. È con queste aspettative stellari che andremo all’Alcatraz, e contiamo che PJ non ci deluda: non lo ha mai fatto.

Scritto da Federico Sardo