lun 25.07 2016 – sab 06.08 2016

Luglio al Giardino dell'ArteCultura

Dove

Giardino dell'Orticultura
Via Vittorio Emanuele II 4, Firenze

Quando

lunedì 25 luglio 2016 – sabato 06 agosto 2016

Quanto

free

Lunedi 25
ore 19.30 musica con la performance del Soul Trio e la loro miscela di groove, melodia, vocalità afro-americana e improvvisazione. Batteria e tastiere creano poi un maggiore interplay ritmico-armonico, esaltato ancor di più dalla vocalità delle due voci a volte soliste e a volte contrappuntistiche. Formazione: Luca Luglio (voce e pianoforte), Emanuela Basagni (voce solista), Ermanno Allulli (batteria).

Martedì 26
ore 18:30 con l’appuntamento per i bambini “Segni & stupore”,
laboratori multidisciplinari su immaginazione e mini racconto. Alle 19.30 si fa largo il concerto dei Fuochi di Paglia, trio di affiatati musicisti che nell’inverno del 2011 – tra le amene colline di San Miniato – ha deciso di dare corpo a una serie di spunti lirico-musicali dai tratti ironicamente autobiografici del chitarrista-cantante Gabriel Stohrer (fuoco G). Il risultato è una serie di canzoni emotivamente dense e arrangiate di getto, senza limiti stilistici e senza mai prendersi troppo sul serio.

Mercoledì 27
Dalle 18 alle 20 sono in programma i laboratori creativi gratuiti per bambini a cura di “Arti e discarti”, mentre dalle 18 alle 21 torna il consueto appuntamento con l’AperiPasseggino che propone buffet per tutte le età, spettacolo di clown, bolle di sapone e sculture di palloncini. Alle 21, l’Associazione A.Gi.Mus Firenze presenta un imperdibile concerto di musica classica con il Quintetto dell’ORT – Orchestra della Toscana: sulle musiche di Piazzolla, Bacalov, Williams, Morricone, Piovani, tanghi e musiche da film si esibiranno Ivano Battiston (fisarmonica), Andrea Tacchi e Susanna Pasquariello (violini), Caterina Cioli (viola), Luca Provenzani (violoncello), Amerigo Bernardi (contrabbasso).

Giovedì 28
dalle 19:00 largo all’evento dedicato all’isola magica con l’AperiFormentera. La serata inizia con un’apericena a base di paella, pimientos del padron, nachos al queso e salsa guacamole e jalapenos, papas al horno e altre tapas baleariche. Si continua con la famosa “Sangria Blanca” a base di frutta fresca di stagione, vino blanco e l’immancabile ingrediente segreto, il tutto condito dall’olio extravergine musicale di Fab1onE e dal suo progetto sonoro BalearikA. Consigliata prenotazione allo 055.4627276.

Venerdì 29
ore 19:00 inizia l’appuntamento con l’Aperitivo Sonoro e il djset con una selezione di musica in vinile per accompagnare i tramonti del Giardino. L’ultimo appuntamento del mese di luglio vedrà alla consolle Pumpy Flex & Marco Celer.

Sabato 30
ore 19.30, tornano sul palco dell’ArteCultura gli Alchemy Daze. Il suono sporco di una Gibson, i passaggi infuocati di un Hammond, la dinamicità penetrante di una batteria, il suono profondo e caldo di un basso, il calore e la vitalità di un sax e di un flauto traverso accompagnano una voce tanto grintosa quanto melodica. A caratterizzare l’identità della band sono le varie influenze musicali dovute alle diverse provenienze dei suoi componenti: Nadia Koski (voce, fiati) americana, Sasha Aboutarabian (chitarra elettrica) iraniano e Francesco Raveggi (batteria), Federica Vasetti (basso) e Gianluca Brigidi (tastiere) i tre italiani della band.

Domenica 31
dalle 18 alle 22 il Giardino ospita il Suonabene Fest, evento itinerante che porta in posti nuovi e insoliti alcune degli artisti italiani “che ci garbano di più” in un clima familiare e di festa. Un po’ happening, un po’ festa, nel Suonabene Fest gli artisti, oltre ai loro concerti e djset, hanno anche l’opportunità di dar vita a collaborazioni ed ospitate uniche ed estemporanee.

Lunedì 1
si cena al Chiosco con pizza, insalatone, piadine romagnole tirate a mano, birre alla spina, artigianali, senza glutine, bevande bio e bicchieroni di frutta fresca in un’atmosfera di relax (per prenotazioni 055.4627276).

Martedì 2
dalle 19:00 spazio all’Ukulele Revolver Tour di Danilo Vignola & Giò Didonna, Danilo Vignola è uno dei più grandi sperimentatori di tecniche ukulelistiche, Giò Didonna è famoso per le sue innovazioni percussive: insieme hanno dato vita all’album “Ukulele Revoler” e a un progetto musicale che vanta oltre 200 concerti in location prestigiose di tutta Italia. Il loro spettacolo è un viaggio coinvolgente nei ritmi e nelle sonorità mediterranee in cui si dà libero sfogo all’arte dell’improvvisazione rivisitando in chiave moderna melodie tradizionali (rumba, flamenco, taranta, sonorità arabeggianti) intrecciandole con ricercatezze sperimentali, armonie psichedeliche, ritmiche heavy.

Mercoledì 3
dalle 18:00 alle 20:00 tornano i laboratori creativi gratuiti per bambini a cura di Arti e discarti. Alle 19.30 salgono sul palco i Maravè con il loro cantautorato eclettico, romantico, poliedrico, trasparente, che varia dal neo folk alla bossa nova passando dalla musica leggera e strizzando l’occhio al jazz e ai ritmi tipici della canzone popolare.

Giovedì 4
ore 19:00 è la volta degli Smoking Notes, combo fiorentino che suona i motivi più classici dell’era swing con un tributo ai capolavori anni ’40 e ’50. Sulla scena: Pietro Randazzo (voce), Francesco Meozzi (chitarra), Simone Fallaci (sax), Marco Cencetti (tromba), Gigi Ragucci (piano), Riccardo Roversi (basso), Riccardo Simoncini (batteria).

Venerdì 5
l’Aperitivo Sonoro ci scalda dalle 19 alle 22 con il djset rigorosamente in vinile a cura di MLB & Mistiche Vibre (Autetnica).

Sabato 6
dalle 19:00 con la performance dei Tumbason che propongono al pubblico dell’ArteCultura il loro repertorio di musica “tradicional cubana” grazie al talento

Scritto da Martina Di Iorio