sab 22.10 2016 – dom 05.03 2017

Zimoun - 605 prepared dc-motors, cardboard boxes

Dove

Palazzina dei Giardini
Corso Cavour 3, Modena

Quando

sabato 22 ottobre 2016 – domenica 05 marzo 2017

Quanto

free

Organizzatore

NODE festival

Che Zimoun sia un minimalista lo si intuisce non solo dalla sua provenienza (l’austera e razionale Svizzera), ma anche dai titoli che sceglie per le sue mostre, null’altro che l’elenco dei materiali utilizzati per le sue opere. In questo caso ci troviamo davanti a 605 motori a corrente continua e scatole di cartone. Oggetti tradizionali di uso comune che nella sua mente si trasformano in architetture e modelli sonori, semplici, puliti ed eleganti, dotati di una capacità immersiva unica. “Nelle mie opere si ascolta ciò che si vede – afferma. Così la relazione tra i materiali, il movimento e il suono è chiara ed essenziale”. A metà strada tra concerto e performance meccanica, Zimoun porta per la prima volta in uno spazio museale italiano la sua arte cinetica che ha già incantato mezzo mondo allestendo nelle stanze della Palazzina dei Giardini della Galleria Civica di Modena le sue sculture di cartone parlanti. La mostra, curata da Filippo Aldovini, apre il percorso dell’ottava edizione di NODE, il festival di arti elettroniche e digitali che continuerà poi dal 9 al 12 novembre in vari luoghi di Modena (tutto il programma qui). L’esposizione è accompagnata anche dal catalogo ZIMOUN – 605 prepared dc-motors, cardboard boxes, un libro-oggetto sonoro a cura dello stesso Aldovini, autore dei testi insieme al critico e curatore Marco Mancuso, direttore di Digicult.

ORARI
mercoledì – venerdì 10,30 – 13 / 15 – 18; sabato, domenica e festivi 10,30 – 18; 25 dicembre – 1 gennaio 15-18; chiuso lunedì e martedì

Scritto da Joe Teufel