gio 01.06 2017 – ven 02.06 2017

Resilienze Festival

Dove

Serre dei Giardini Margherita
Via Castiglione 134, Bologna

Quando

giovedì 01 giugno 2017 – venerdì 02 giugno 2017

Quanto

free

Nei giorni in cui Bologna si prepara al G7 Ambiente, il primo evento di divulgazione crossmediale in città sui temi ambientali. Dibattiti, presentazioni di libri, workshop tematici, incontro con le scuole, proiezioni e degustazioni per toccare con mano la cultura green.

Di seguito il programma dettagliato:

GIOVEDì 1 GIUGNO

ore 17.30
Tavola Rotonda > G7 e G7M: quale dialogo fra movimenti e istituzioni?

Dal 10 al 12 giugno Bologna sarà al centro del dibattito mondiale sui temi ambientali.
Inauguriamo il Festival Resilienze con un dibattito tra istituzioni, movimenti, attivisti e giornalisti per aprire i riflettori sui punti più critici. Con l’assessore del Comune di Bologna Valentina Orioli, Luca Basile, portavoce del movimento G7M, Marco Pollastri di Centro Antartide, Carlo Cacciamani di Arpae Emilia-Romagna, Claudio Delucca di Legambiente Bologna ed il giornalista Stefano Liberti di Internazionale.
Modera Jonathan Ferramola (COSPE onlus/#ResilienzeFestival)

ore 19.30
Incontro con l’autore > I signori del Cibo di Stefano Liberti

Perché l’attuale modello di produzione del cibo per la popolazione mondiale non è più sostenibile? E perché la grande finanza e le multinazionali vanno all’assalto del settore alimentare?

ore 20.30
Incontro con l’autore > “La Città Resiliente” di Piero Pellizzaro

I cambiamenti climatici mettono oggi alla prova le città con “eventi estremi”: uragani, inondazioni, isole di calore. La “crisi” non dà tregua e ne fanno le spese l’economia, l’ambiente, la salute, il “capitale umano”. Piero Pellizzaro, in questo libro edito da Altreconomia, ci porta a scoprire le esperienze resilienti più significative, da Barcellona a Malmo, da Boston a Milano.

ore 21.30
Proiezione > “Domani” di Cyril Dion e di Mélanie Laurent (Fr, 2015, 118’).

Dopo la pubblicazione di uno studio sulla possibile scomparsa di una parte dell’umanità da qui al 2100, Cyril Dion e Mélanie Laurent intraprendono un emozionante viaggio intorno al mondo per scoprire le conseguenze di questa catastrofe, ma soprattutto come affrontarla. Partendo dagli esperimenti più riusciti in agricoltura, energia, architettura, economia e istruzione, i due immaginano un nuovo futuro.

VENERDì 2 GIUGNO

ore 10.00
Incontro > Rassegna stampa sonora

Rassegna Stampa su temi ambientali dai giornali di tutto il mondo letti da Marina Forti con sonorizzazione Live a cura di Gaspare Caliri.
In collaborazione con Internazionale.

Ore 16.30
Workshop Bimbi > Il vento e la terra dentro una foglia. Impronte tracce e forme
Laboratorio metodo Bruno Munari (R) per bambini dai 4 anni.
A cura di Noemi Bermani/Bradipo Spazio per la cultura dell’infanzia. I bambini più piccoli sono i benvenuti con la presenza attiva di un adulto

Ore 16.30
Workshop > Laboratorio di fermentazione con Valeria Margherita Mosca Caglio
Il laboratorio propone al pubblico delle Serre tecniche naturali di conservazione e fermentazione degli alimenti.

Ore 17.00
Tavola Rotonda > Resilienze Talks

Dialoghi, esperienze e storie di vita dal pianeta in trasformazione. Sul palco centrale si alterneranno presentazione di libri, case history, dialoghi sulla terra e progetti innovativi per raccontare conflitti ambientali e possibili soluzioni.
Con Giuseppe Dinelli, Marina Forti, Marirosa Iannelli, Francesca Cappellaro, Alberto Zoratti.

Ore 19.30

Incontro con l’autore> Wild Mixology di Valeria Mosca

Valeria Mosca ci accompagna, in questo libro, alla scoperta dei cibi selvatici, da scoprire e raccogliere intorno a noi per una nuova filosofia di miscelazione dei cocktail innovativa e resiliente.

Ore 20.00
Musica > Trio Mezcal

Il Trio Mezcal fonde sonorità da mondi musicali vicini e lontani allo stesso tempo. Un incontro tra l’eleganza del jazz con la profondità della musica arabofona e mediterranea; la forza delle percussioni di radice africana con l’imponenza di chitarre elettriche dal mondo occidentale contemporaneo.

Ore 21.30

Proiezione> When Two Worlds Collide di Heidi Brandenburg e Mathew Orzel (Perù, 2016, 100‘)

Cosa succede quando due mondi vanno in collisione? Se da un lato interessi forti e politiche predatorie si scontrano con un movimento di difesa del proprio bene comune chiamato “territorio”? Il film vincitore del premio della giuria al Sundance Film Festival 2016 racconta con occhio critico lo scontro violento tra gli indigeni e il governo peruviano, che promuove lo sfruttamento economico dell’Amazzonia.
Proiezione in collaborazione con il festival Cinemambiente

Scritto da Salvatore Papa