ven 24.11 2017 – sab 02.12 2017

35° Torino Film Festival

Quando

venerdì 24 novembre 2017 – sabato 02 dicembre 2017

Quanto

n.p.

Contatti

Sito web

Ultimamente, forse per riverire la mia adolescenza anni ‘90, mi sono proposto di recuperare nell’usato tutte le annate storiche di Dylan Dog. Come forse ricorderete, tra gli albi più noti dell’Indagatore dell’Incubo c’è Cagliostro. Cagliostro è un gatto dai poteri magici ispirato all’omonimo felino che osserviamo, proprio sotto agli occhi ammaliatori della bella Kim Novak, sul manifesto del 35° Torino Film Festival. La splendida immagine, tratta da Una Strega In Paradiso (1958) è stata scelta dallo staff del festival poiché “riassume alla perfezione l’attrazione e il flusso seduttivo che il cinema esercita; un invito a lasciarsi andare, a immergersi in quegli occhi, in quei sogni, in quello schermo”. La commedia di Richard Quine figurerà in una rassegna ad hoc (sui gatti) pensata dalla direttrice (o “direttora”?) Martini in un continuum con la bella mostra Bestiale! sulle star di celluloide del regno animale in corso alla Mole. Tra i titoli anche Il Gatto Nero di Fulci, trasposizione inquietante, ma non perché faccia paura, del racconto di Poe, e il cartone Disney Alice nel Paese delle meraviglie col surreale Stregatto. A proposito di surreale e di indagatori del mondo onirico, io questa trentacinquesima annata l’avrei dedicata al settantunenne signor Lynch (mai dimenticare la “prima volta” con Mulholland Drive, proprio al TFF del 2001), eroe indiscusso del 2017 col toccante Twin Peaks – The Return. Si è invece pensato a Brian De Palma, altro grande esponente della New Hollywood, che per carità, tolto Mission: Impossible con Cruise ha prodotto cose eccezionali. Vestito per uccidere, Omicidio a luci rosse, Carrie, Scarface, ne cito quattro a caso, esentandomi così dal menzionare le prolisse – quanto risicate – anticipazioni del programma.

Scritto da Simōne Gall