sab 16.12 2017

Closer #21: Alessandro Adriani + Dj Dona aka Plant Texture

Dove

Masada
Viale Espinasse 41, 20156 Milano

Quando

sabato 16 dicembre 2017
H 14:00 - 00:00

Quanto

sottoscriz. c. tess.

Contatti

Sito web

Non ricordo se fosse una domenica o un giorno pre festivo, sta di fatto che eravamo sul divano di casa (dove Alessandro abitava all’epoca a Roma) dopo diverse ore di gozzoviglio a tavola. Proprio nel momento in cui il sonno si era impossessato del 90% del corpo di tutti, Alessandro iniziò a suonare i suoi vinili su un giradischi vicino al divano e poco ci mancava che al decimo pezzo mollassi tutti per cercare un club dove scaricare l’adrenalina accumulata. Per descrivere Alessandro Adriani dj mi piace sempre ripensare a questo episodio. È un grande ascoltatore e consumatore di musica, ma anche con le produzioni ci sa decisamente fare: vedi l’ultimo ep, “A Martyr’s Death”, uscito per la Jealous God di Regis e Silent Servant, vedi il recente remix di “Greatest Name That Lives”, che di soppiatto si è ficcato ovunque. Alessandro, però, è anche – e soprattutto – il fondatore della Mannequin Records, etichetta nota ai più per le raccolte “Danza Meccanica”, dedicate alla synth wave italiana degli anni 80. Da Roma l’etichetta si è “dovuta” spostare a Berlino, e così anche Alessandro, che nei primi tempi del trasferimento mi raccontava del suo nuovo vicino di casa Shackleton. Synth wave, cold wave, acid, electro, techno: oggi pomeriggio da Closer c’è solo che da prendere appunti.

Scritto da Nicola Gerundino