ven 08.12 2017

Dance Affliction #6

Dove

Macao
Viale Molise 68, 20137 Milano

Quando

venerdì 08 dicembre 2017
H 23:30 - 08:00

Quanto

c. sottoscriz. € 5

Foto di Marc Krause

Se tra dieci anni qualcuno mi chiedesse quale evento musicale della mia gioventù ricordo con una forte identità artistico-politica, risponderei il Dance Affliction, giunto alla sua sesta edizione. Nonostante sia un evento sonoramente estremo – che ne fa di questa particolarità la sua caratteristica, è importante andare a celebrarlo per salvaguardare quello che più volte mi è capitato di definire come concetto di rave-cultura, dove la parola “rave” vuole indicare l’atto rituale e immersivo di viversi la musica. Dimensione che il passare degli anni sta portando via, sia nella pratica, che nell’approccio, sdoganata e violentata da alcune tendenze effimere e superficiali sulla forma e l’espressione di alcuni contenuti artistici. Dance Affliction è la resistenza a questo processo in atto dove la musica diventa un momento sovversivo. Quest’anno in cartellone: l’hardcore storico e gabber di Albertslund Terror Korps, il flashcore algoritmico e visionario di La Peste, l’attivismo sonico performativo di Dave Phillips, l’incodificabilità di Fret (nome dietro cui si cela Mike Harris, uno che ha lavorato con Napalm Death, Godflesh e il cui stile ha influenzato dj e producer come Surgeon e Regis), la contemplazione industriale di VTSS, le strutture sincopate di Ziùr – artista della Planet Mu, le sperimentazioni elettroniche di Knappy Kaisernappy e Systemnatpotvora, la taranta di Terratremula. I guardiani della casa sono Arcangelo e Sense Fracture. Afflitti sempre, stanchi mai.

Scritto da Jacopo Panfili