Mi 02.06 2021 – So 06.06 2021

Epica Festival, arti performative e linguaggi della scena contemporanea

Wo

Bologna
Bologna

Wann

Mittwoch 02 Juni 2021 – Sonntag 06 Juni 2021

Wie viel

€ 12-2

Kontakte

Sito web

Epica Festival, arti performative e linguaggi della scena contemporanea è la nuova creazione teatrale a cura di Elena Di Gioia. Oltre 30 appuntamenti tra spettacoli, performances, debutti e anteprime nazionali suddivisi in due tranche, dal 2 al 6 giugno e il 15 e 16 giugno, in una costellazione di luoghi, alcuni anche insoliti, tra Castel Maggiore, Pieve di Cento, Castello d’Argile e Bologna.

Tra le location spiccano, ad esempio, la Cinquecentesca Villa Salina Malpighi a Castel Maggiore, lo storico Teatro Alice Zeppilli, la Sala del Consiglio Comunale di Pieve di Cento, la Rocca medievale di Pieve di Cento, il Giardino ex cimitero ebraico di Pieve di Cento, il Teatro La Casa del Popolo di Castello d’Argile, l’Atelier di scultura di Nicola Zamboni e Sara Bolzani, un podere agricolo immerso nella campagna, e molti altri.

L’apertura il 2 giugno a Villa Salina Malpighi a Castel Maggiore è affidata alla poesia di Mariangela Gualtieri con Voce che apre, uno dei suoi preziosi “riti sonori”. Il 3 giugno l’attore e regista Roberto Latini / Fortebraccio Teatro riflette sul senso del teatro e dell’arte con Venere e Adone (siamo della stessa mancanza di cui son fatti i sogni), ospitata nella piazza coperta della Biblioteca Salaborsa a Bologna (in replica il 4 giugno nel boschetto di Villa Salina Malpighi). Dal 4 al 6 giugno e dal 15 al 16 giugno in cartellone, con più repliche, il Teatro delle Albe con Marco Martinelli e Ermanna Montanari presentano il film The Sky over Kibera, con cui raccontano la “messa in vita” della Divina Commedia nell’immenso slum di Nairobi, Kibera.

E ancora: Le Belle Bandiere con A colpi d’ascia, il recente lavoro di Marco Sgrosso dal fulminante romanzo di Thomas Bernhard; il collettivo Ateliersi con gli artisti Cosimo Terlizzi e Luca Maria Baldini in Non troverete nulla di me in questo film, spettacolo tra cinema e teatro con immagini da Cenere di Eleonora Duse e in scena Fiorenza Menni; il debutto di Gli altri – Indagine sui nuovissimi mostri, nuovo urticante spettacolo di Kepler -452; la formazione artistica Bluemotion diretta dalla regista Giorgina Pi in un affondo su Kate Tempest, poeta Leone d’Argento alla Biennale 2021 con Tiresias, con l’opera video Hold your own /Tiresias, B side e con una installazione appositamente concepita da Giorgina Pi sulla voce di Kae Tempest, Nata vicino ai fantasmi. Nata tempesta, da ascoltare in cuffia. E ancora, Teatrino Giullare – Angela Malfitano / Tra un atto e l’altro nel debutto nazionale di Bestiario solitario, indagine su animali e bestiari allestita in un podere agricolo; Massimiliano Civica nella conferenza spettacolo L’angelo e la mosca, tra racconti, facezie e buffi indovinelli. E lo scrittore Paolo Nori con una lettura di La morte di Ivan Il’ic di Lev Tolstoj, straordinaria opera tradotta dallo stesso Paolo Nori, allestita all’ex cimitero ebraico di Pieve di Cento per una esperienza immersiva unica con la lettura integrale del testo.

Tanti anche gli incontri del format Che cosa racconteremo a cura di Lorenzo Donati ed Elena Di Gioia, con la presenza di studiosi, docenti, artisti a confronto. E poi una particolare forma di programmazione: la prova aperta con racconto, un primo affaccio di quello che poi diventerà nei mesi a seguire lo spettacolo definito con la Compagnia Tiresia Banti / Antonio Attisani e Cèsar Brie e Oscar De Summa con Marina Occhionero.

Il programma completo su www.epicafestival.it

Geschrieben von L.R.