La pizzeria solidale Porta Pazienza prova a salvarsi con un food truck

Ecco il crowdfunding

quartiere San Donato

Geschrieben von La Redazione il 29 März 2021

Dopo quasi un anno di inattività, Porta Pazienza (ex Fattoria di Masaniello) prova la carta già sperimentata da altri dell‘on the road. Il progetto della cooperativa sociale La Formica che si trova al Pilastro all’interno del Circolo Arci La Fattoria si occupa in particolare dell’inserimento lavorativo di persone svantaggiate tra cui ragazzi con la sindrome di down. Non solo una pizzeria, quindi, anche se tra le migliori della città e tra le più „buone“ con ingredienti provenienti da beni confiscati alle mafie, dalle carceri, da agricoltura sociale, da presidi slow food e da piccoli produttori artigianali.

Per preservare il percorso collettivo fatto finora è stato, quindi, lanciato un crowdfunding per acquistare un food truck e continuare la propria attività in strada.
L’idea è quella di utilizzarlo al mattino come aula didattica e alla sera come pizzeria. „Ce lo immaginiamo – scrivono – al mattino in luoghi bellissimi come il Parco di Villa Angeletti durante la rassegna estiva BologninAlive e poi la sera come protagonista delle splendide serate estive in Bolognina e in altri luoghi del territorio“.

Oltre a ospitare tirocini e stage per disabili, nella propria „scugnizzeria“ Porta Pazienza svolge anche attività educative su 26 bimbi autistici, di età compresa tra i 4 e i 12 anni, che vengono accompagnati 3 sabati al mese da educatrici specializzate.

Le donazioni si possono fare sul portale Idea Ginger.