gio 03.05 2018 – dom 13.05 2018

Torino Fringe Festival

Quando

giovedì 03 maggio 2018 – domenica 13 maggio 2018

Stavolta il Fringe di noialtri sceglie di dare una svolta al suo vestiario fricchettone e da “preso bene” chiamando in causa l’altisonante concetto di multidisciplinarietà. Dopo un lustro operoso, il mutamento si cela dietro a un anglicismo a effetto che fa tanto duepuntozero ma che al contempo farebbe incacchiare i santificabili dell’Accademia della Crusca: R/Evolution, per esprimere insieme “un’idea di rivoluzione e insieme di evoluzione”. Di conseguenza, oltre agli spettacoli teatrali tradizionali e contemporanei – a naso segnalerei Lo Stronzo, del bolognese Andrea Lupo e Dovevate rimanere a casa, coglioni, di Rodrigo Garcia (mentre l’amica Claretta di Cubo Teatro mi indica Il Matto 3 del pugliese Loizzi, presso le Musichall) – sono state aggiunte le sezioni dedicate alla musica e alle arti visive. Da non perdere il progetto di Pietra Tonale, giovane ensamble jazz-sperimentale, finalmente qualcosa che non sia cantautorato soporifero torinese. Visitabili alcune mostre come quella della regista/fotografa Davies Zambotti o dello scultore neo-pop Luj Vacchino installate all’interno del bellissimo Ecomuseo Urbano, la cui area esterna è presa costantemente di mira dal mio cane. Guardatevi QUI l’intricato programma a prova di cefalea.

Scritto da Simone Gall