ven 21.09 2018 – mer 13.02 2019

CAMERA POP - La fotografia nella Pop Art di Warhol, Schifano & Co

Dove

Camera - Centro italiano per la fotografia
Via delle Rosine 18, Torino

Quando

venerdì 21 settembre 2018 – mercoledì 13 febbraio 2019

Quanto

€ 10/6

Sentite, francamente non me la sento di mettermi qui e pontificare sull’importanza della pop art nella storia dell’arte. È probabilmente l’ultimo grande movimento artistico canonizzato. Cosa c’è da aggiungere ancora? Non vi basta? Ci pensa Camera. La nuova esposizione autunnale del Centro per la Fotografia di Torino tenta un suo approccio alla materia, concentrandosi sul rapporto tra pop art e fotografia, una relazione centrale e fondante, perché l’immagine meccanica è centrale nello sviluppo del movimento. Walter Guadagnini e il suo staff ci hanno creduto al punto da collezionare un corpus di prestiti solidissimo: 120 pezzi di autori come Robert Rauschenberg, Jim Dine, Ed Ruscha, Joe Goode, Ray Johnson, Rosalyn Drexler; gli inglesi Peter Blake, Allen Jones, Joe Tilson, David Hockney, Gerald Laing, Derek Boshier; i tedeschi Sigmar Polke, Wolf Vostell, italiani Mimmo Rotella, Michelangelo Pistoletto, Franco Angeli, Umberto Bignardi, Gianni Bertini, Claudio Cintoli, Sebastiano Vassalli, Tony Evans e il grande Ugo Mulas, a cui viene dedicata un’intera sala. Ebbene sì, a quanto pare una mostra sulla Pop Art senza il divino Warhol: deo gratias. Per lo meno l’inclito e colto pubblico potrà concentrarsi anche su altri protagonisti e capolavori di questa pazzesca stagione creativa, tra cui l’epocale “Just what is it that makes today’s homes so different, so appealing” di Richard Hamilton del 1956, un prestito che da solo vale il biglietto. Tanto la Marylin l’avete vista altrove un fantastiliardo di volte, no?

Scritto da Angelo Manganello