sab 17.11 2018

DEEPENDENCE 10YRS: Function + Pangaea + San Proper

Dove

Duel Club
Via Antiniana 2/a, 80125 Pozzuoli

Chi

  • Function
  • Pangaea
  • San Proper

Quando

sabato 17 novembre 2018
H 22:00 - 08:00

Quanto

€ n.p.

0:00
0:00
  • Odeon

    Function

  • The jewish robot (PANGEA Remix)

    Pangaea

  • A Choice Named Joyce

    San Proper

Courtesy of Spotify™

Function (Dave Sumner) ha iniziato a fare musica nei primi anni 90 dopo aver visto Jeff Mills al Limelight di New York. Nel 2008 ha seguito la scia e, trasferitosi a Berlino, ha delineato insieme a Regis (Karl O’Connor) il nuovo dna della musica elettronica, che vede dj, produttore ed etichetta coincidere in una sola anima, nel (fu) progetto Sandwell District.
Nel 2013 debutta su Osgut Ton con Incubation e tuttora si barcamena tra la sua label, Infrastructure New York, e la residenza al Berghain.

Pangaea, nonostante si chiami come un disco di Miles David, come un sistema per l’archiviazione, la pubblicazione e la distribuzione di dati georeferenziati e come il megacontinente di 300 milioni di anni fa, è il primo risultato che esce se lo digiti su Google (o almeno a me che faccio il clubber). Mentre ascolti il suo soundcloud scopri che insieme a Ben UFO e Pearson Sound ha fondato la Hessle Audio, una delle prime label a unire i suoni industriali della techno con quelli sbilenchi e profondi del dub. E dei tre fondatotri – gli alti due sono il più noto Ben UFO e Pearson Sound – è quello che in dj set mena come un fabbro.

San Proper è quello che non vede l’ora che inizi la serata più del pubblico. Come ogni showman che si rispetti, sa che quella del palco è la sua vera dimensione, dove si sente a suo agio e si esalta, sia che si tratti di mettere dischi o suonare live, tra macchine e una chitarra suonata a mo’ di Prince (RIP) sotto ecstasy. House-deep sporca, carica di funky, di voci sussurrate calde e intense. Anche in studio non fa mancare la grinta, uscendo sempre con bei singoli ed ep: “Leave It Up To All Of Us”, “The Culture” e “Yestoday” per Perlon. È olandese, viene dalla scuola Rush Hour, ha il baffo che invoglia.

Tripletta dello spazio per i 10 anni di Deepedance: buon compleanno!
Domani non ci siamo, non chiamateci, non.
Donon mani chiama ci siamo non teci, non.

Scritto da Le Api Regine