ven 07.12 2018

ROBOT NIGHT: Nathan Fake + George Fitzgerald

Dove

Link
Via F. Fantoni 21, 40127 Bologna

Quando

venerdì 07 dicembre 2018
H 23:00

Quanto

€ 10 (early bird) + aics

Ben quattordici anni fa il nome di Nathan Fake compariva sull’onda della spirale melodica infinita di The Sky Was Pink: nella sua versione “da cameretta”, una svisata continua di synth-casio-spaziale che ha reso Fake l’esponente più visionario della nascente Border Community di James Holden. Contemporaneamente, il meraviglioso remix di questo brano realizzato dello stesso Holden – un astratto, etereo, ma trainante, treno da dancefloor – conquistava in poco tempo i club di tutta Europa. Ecco, più che il delizioso trip shoegaze/IDM del seguente album di esordio, è stata propria questa doppia natura di un’elettronica d’ascolto sognante e una techno più fisica, che ha caratterizzato negli anni seguenti la carriera di Nathan Fake. Pochissimi come lui riescono a inacidire e saturare una melodia celestiale o a far spiccare il volo a beat pulsanti e umorali. Lo dimostra l’ottimo, ultimo lp Providence – ritorno in grande su Ninja Tune dopo cinque anni di blocco creativo – e l’ep Sunder: pura energia grezza sprigionata da poche macchine, a ricordarci perché un live di Nathan Fake sia una spanna sopra ai tanti che danno solo l’impressione di premere “play”.

Insieme al suo live per questa ROBOT NIGHT al Link ci sarà George Fitzgerald: otto anni sulla cresta dell’onda, una carriera in crescita e senza passi falsi. Gli esordi sulla Hotflush di Scuba, gli EP su Aus Music, l’album d’esordio in cui mette su cassa in 4/4 le sensazioni di rabbia per la fine di un amore. Nel 2018 per Double Six, sublabel della Domino, esce All That Must Be, un lavoro che dall’house UK vira sensibilmente verso i ritmi compassati del downtempo, in cui gioca un ruolo chiave la complicità con Bonobo. La scorsa estate in live ha ammaliato il tramonto della prima giornata del Sónar e la sua “Burns” è finita in rotazione persino nei negozi Gap. Un producer e dj ormai maturo, strutturato, capace di dare un significato emotivo ad ogni traccia prodotta o suonata. Ci sarà da divertirsi, c’è da scommetterci.

Scritto da Leona