ven 15.11 2019

La notte di Decadence dedicata alla caduta del Muro

Dove

Red Club
Via del Tipografo 2, 40138 Bologna

Quando

venerdì 15 novembre 2019
H 23:00

Quanto

c. tess.

Contatti

Sito web

Decadence celebra i 30 anni della caduta del muro di Berlino rendendo omaggio a tutti i movimenti punk e goth che prima e dopo la Guerra Fredda lavorarono per abbattere quei simboli di oppressione che ancora oggi dividono il mondo.

Dalla musica cosmica e il kraut rock, al virus del punk, della new wave e dell’industrial fino all’esplosione della techno, Berlino è sempre stata una culla delle avanguardie musicali, città capace di trarre il meglio dalle proprie contraddizioni sintetizzandole in quelle sottoculture che continuano ad essere un punto di riferimento artistico imprescindibile.

Quel muro che cadde il 9 novembre 1989, oltre a spaccare in due una città e il mondo intero, rappresentò un confine culturale, soprattutto a est, dove tra infiltrazioni della Stasi, censure, arresti e scontri fare e ascoltare determinati generi musicali poteva voler dire essere nemici dello Stato e, di conseguenza, finire in galera. Fu in questo contesto che il punk divenne il simbolo della protesta con la propria stravaganza stilistica e i subdoli messaggi di band come Rammstein, Sandow e Feeling B che portarono avanti una vera partita sotterranea a suon di distorsioni e ritmi serrati.

Dall’altro lato nel frattempo una giovane Nina Hagen cacciata con la propria famiglia dalla DDR aveva già fondato la Nina Hagen Band portando la new wave nella capitale tedesca, seguita da Alphaville, Falco, Malaria! e gli Ideal.

Era il 1977, l’anno in cui David Bowie, affascinato dal fermento berlinese, convinse Iggy Pop a trasferirsi  al 155 di Haupstrasse, a Schoneberg, provando a fuggire dall’abuso di droghe.  In un’ex sala da ballo, sotto la regia di Brian Eno, nacquero in soli due anni la trilogia berlinese di Bowie (Low, Heroes e Lodgers) e la meravigliosa coppia di LP di Iggy Pop The Idiot e Lust for Life.

Dello stesso periodo anche gli Einstürzende Neubauten, il gruppo capitanato da Blixa Bargeld, futuro sodale di Nick Cave, che distrusse con la propria carica post industriale qualsiasi canone musicale.

E molto molto altro, fino ai ritmi martellanti della techno che ancora oggi sono il marchio più riconoscibile della nuova Berlino.

Decadence rende omaggio a tutto questo con una grande festa ricca di dj set, proiezioni a tema, live e visual per celebrare ancora una volta tutte le minoranze che abbattono i muri, ribadendo il valore della libertà e della diversità. Goth, fetish, musica electro, play area e tanto altro accoglieranno chi anche solo per una notte vuole abbandonare il mondo esterno e trasgredire – sempre nel rispetto altrui.

Scritto da L.R.