lun 20.01 2020 – lun 27.01 2020

Emilio Fantin: Pulsazioni #2. Comune a tutti è sognare

Dove

Libreria Modo Infoshop
Via Mascarella 24/B, Bologna

Quando

lunedì 20 gennaio 2020 – lunedì 27 gennaio 2020
H 12:00 - 00:00

Quanto

free

Dopo Pulsazioni#1Eco alla Casa dei Risvegli Luca De Nigris, centro innovativo di riabilitazione e di ricerca dell’ospedale Bellaria di Bologna, in collaborazione con l’associazione Amici di Luca nel 2019, Pulsazioni#2Comune a tutti è sognare, è la seconda tappa di una serie di processi/progetti in grado di prolungarsi in un tempo azione e un tempo memoria illimitato. Emilio Fantin, artista e Fabiola Naldi, curatrice intendono il progetto artistico come processo in divenire, di cui le varie tappe rappresentano momenti a se stanti, pur restando legati fra loro e costituendo una “forma” in continua trasformazione.
L’installazione è realizzata con una serie di copie del libro “Comune a tutti è sognare”, di Emilio Fantin, ognuna delle quali contiene tre pagine dipinte a mano dall’autore. Ogni copia è numerata e firmata. L’installazione resterà visibile dal 20 al 27 gennaio alla libreria Modo Infoshop, mentre il 22 gennaio, alle ore 12, è in programma una presentazione/ performance dove la labilità del racconto di un sogno invisibile, sfiderà la persistenza dei racconti letterari, disposti in bella vista sugli scaffali della libreria.
Le copie dipinte e firmate sono acquistabili ad offerta libera come sostegno alla ricerca sui sogni che l’autore porta avanti da un quarto di secolo.
Il libro raccoglie, in capitoli indipendenti, diverse annotazioni, testimonianze, scritti e immagini che riguardano la ricerca sul rapporto tra arte e sogni e ospita anche un testo di Elisa Ottaviani e un dialogo epistolare elettronico con Lucia Lorenzi.

L’installazione è accompagnata dal racconto di un sogno da parte di uno degli ospiti della Casa di Riposo Lyda Borelli per Artisti e Operatori dello Spettacolo e da alcune considerazioni sul lavoro di ricerca sul rapporto tra realtà e dimensione onirica, condotta dall’artista nell’arco di 25 anni. Alla Casa di Riposo  Lyda Borelli oltre al sogno raccontato da un bimbo sarà proiettato il cortometraggio Il Tempo della Notte (realizzato durante un’esperienza sui sogni a cura di Emilio Fantin con le riprese di Daniela Manzolli). Alla fine della proiezione sarà offerto del tè.

Presentazione/performance venerdì 24 gennaio ore 11.30
+
Performance e proiezione del cortometraggio “Il Tempo della Notte” Sabato 25 gennaio alle ore 17.00 – Casa Lyda Borelli, Via Saragozza, 236, Bologna

Scritto da L.R.