dom 02.08 2020

Giornata in memoria delle vittime di tutte le stragi

Dove

Bologna
Bologna

Quando

domenica 02 agosto 2020

Quanto

free

Bologna ricorderà la strage alla stazione nel quarantesimo anniversario. Le cerimonie istituzionali e le iniziative promosse dal Comitato di solidarietà alle vittime delle stragi si terranno nel rispetto delle misure di contenimento del coronavirus.

PROGRAMMA

Piazza Maggiore – commemorazione istituzionale

Alle 9, nel Cortile d’Onore di Palazzo d’Accursio, il Sindaco Virginio Merola incontra l’Associazione dei familiari delle vittime della strage.

Dalle 9 inizia in Piazza Maggiore l’accoglienza delle autorità, rappresentanti delle città, enti, associazioni, e dei cittadini che hanno prenotato il proprio posto.

Alle 10 in Piazza Maggiore interviene il Presidente dell’Associazione familiari vittime della strage alla stazione di Bologna, Paolo Bolognesi.

Alle 10.25 in Piazza Maggiore risuonerà il fischio del treno in collegamento streaming con la Stazione, seguirà un minuto di silenzio in memoria delle vittime. Subito dopo, gli interventi del Sindaco di Bologna e della Città metropolitana Virginio Merola e del Presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati.

Alle 11.15 in Piazza Maggiore saranno trasmesse, in collegamento streaming dalla lapide nella sala d’aspetto della Stazione, la deposizione delle corone in memoria delle vittime della strage e la scopertura della targa di intitolazione della Stazione alle vittime della strage del 2 agosto 1980.

La commemorazione istituzionale sarà trasmessa anche in diretta streaming sulla pagina Facebook e sul canale YouTube del Comune di Bologna.

Alle 11.45 sul primo binario della Stazione saranno deposte le corone al cippo che ricorda il sacrificio del ferroviere Silver Sirotti deceduto nella strage del treno Italicus.

Alle 12, dal Piazzale Est della Stazione, partirà il treno straordinario per San Benedetto Val di Sambro dove saranno deposte corone alle lapidi che ricordano le vittime degli attentati ai treni Italicus e 904 Napoli-Milano. All’arrivo nella Stazione di San Benedetto Val di Sambro sono in programma gli interventi di Loretta Pappagallo, rappresentante dell’Associazione Familiari Strage Treno 904 Napoli-Milano, e Alessandro Santoni, sindaco di San Benedetto Val di Sambro.

Alle 11.30 nella Chiesa di San Benedetto in via dell’Indipendenza 64, il cardinale Matteo Maria Zuppi, Arcivescovo Metropolita di Bologna, celebrerà la Santa Messa.

Alle 12, nella sede Cotabo di via Stalingrado 61, saranno deposte le corone al monumento in ricordo dei tassisti deceduti il 2 agosto 1980.

Alle 19 a Palazzo d’Accursio, nel Cortile Guido Fanti, “Appunti per una memoria futura: nuovi media, nuove generazioni, nuovi significati”.
Dibattito e installazione multimediale nell’ambito della rassegna Cortile in comune , a cura di Fondazione Innovazione Urbana in collaborazione con Cantiere Bologna. Saranno accessibili nel cortile Guido Fanti tre stazioni della memoria multimediali.
Interventi di Claudio Longhi (ERT), Ivan Venturi (Italian Party od Indie Developers, progetto BO 020880). Modera Aldo Balzanelli.

Alle 21.15 in Piazza Maggiore la 26° edizione del Concorso Internazionale di Composizione 2 Agosto.
L’orchestra del Teatro Comunale di Bologna diretta da Asher Fisch esegue “Non devi dimenticare” di Ennio Morricone, voce recitante: Vittorio Franceschi. A seguire “Resa al labirinto” di Danilo Comitini, prima classificata del concorso. Chiude “I Pianeti” di Gustav Holst, suite in sette movimenti per Orchestra e Coro femminile nascosto.
Il concerto sarà trasmesso in diretta televisiva su Rai 5 e in diretta radiofonica su Rai Radio 3.

Al termine del concerto verrà proiettato il film documentario “Codice Bologna 1980 – 2020”, regia di Paolo Fiore Angelini, prodotto da David Moscato | Kobalt Entertainment con il sostegno della Regione Emilia-Romagna Film Commission.

Scritto da Salvatore Papa