mer 22.09 2021 – mer 29.09 2021

ZED Festival internazionale videodanza

Dove

Bologna
Bologna

Quando

mercoledì 22 settembre 2021 – mercoledì 29 settembre 2021

Quanto

ingressi vari

Contatti

Sito web

Dal 22 al 29 settembre 2021 torna a Bologna ZED Festival internazionale videodanza, diretto da Mario Coccetti e organizzato da Compagnia della Quarta e giunto alla terza edizione.

“Per la sua terza edizione – precisa il direttore artistico-il festival si immerge nell’inconscio dell’animo umano inseguendo alcune domande centrali e significative di questo anno pandemico: può un’opera d’arte raccontare le sensazioni che abbiamo emotivamente vissuto nella distanza delle relazioni? Può raccontarci qualcosa di noi che ancora non conosciamo?”
Le risposte sono celate in un programma ricco e variegato, che ancora una volta esplora la videodanza oltre i suoi stessi confini e in tutte le direzioni: proiezioni, video installazioni, performance VR/AR, film VR a 360° e seminari.

È una importante prima nazionale ad aprire il festival mercoledì 22 settembre: dopo il successo dell’anno scorso, il geniale coreografo israeliano Hofesh Shechter torna a stupire con il nuovo film Politcal Mother, rielaborazione per il video dell’omonimo spettacolo teatrale, che ha ottenuto consensi in tutto il mondo.

Il cuore della programmazione pulsa al ritmo di tre perfomance adrenaliniche, catartiche e liberatorie: dall’Inghilterra Aoi Nagamura e Esteban Lecoq (AΦE Dance Company), autori di WHIST, accompagnano lo spettatore nell’immaginario della performance, in un percorso labirintico che attraversa la videodanza, l’installazione d’arte, la realtà aumentata e la realtà virtuale (dal 23 al 29 – Foyer DAMSLab); dalla Grecia torna Chrysanthi Badeka con Re-Flow, opera coreografica transmediale in due tappe, formate da un’istallazione video e da una perfomance VR, che esplora il corpo in stato di emergenza (dal 23 al 24 – Teatro DAMSLAB ); un vero e proprio percorso di sperimentazione è invece la produzione Ombraluce VR di Cinqueminuti/Compagnia della Quarta che si interroga sulla percezione del reale e dell’irreale con una performance di realtà mista in cui danzatori reali e danzatori virtuali emergono dall’oscurità per dare corpo, visione, materia a percezioni visive (dal 27 al 29 settembre – Teatro DAMSLab).

Tutto il resto del programma su www.zedfestival.org

Scritto da L.R.