mar 05.10 2021 – gio 14.10 2021

Lola Arias: Lingua Madre

Dove

Arena del Sole
Via Indipendenza 44, 40121 Bologna

Quando

martedì 05 ottobre 2021 – giovedì 14 ottobre 2021

Quanto

€ 25-7

Contatti

Sito web

Foto di Stefano Triggiani

Lingua Madre dell’artista argentina Lola Arias è una “enciclopedia sulla riproduzione nel XXI secolo”, scritta a partire dalle storie di un gruppo abitanti di Bologna che chiedono di ripensare i confini della parola “maternità”.

Cosa significa la parola madre? È necessario essere donna per essere madre? È necessario essere madre per essere donna? Essere madre è una decisione? Di chi?
In un momento in cui il futuro è al centro del dibattito pubblico, lo spettacolo Lingua Madre porta in scena una riflessione sulla maternità non intesa come una questione biografica, singolare, privata ma come un campo di lotta, sociale e politica, perché riguarda i diritti di tutte e tutti.

Per realizzare Lingua Madre a Bologna ci sono voluti due anni di ricerca dedicate alla raccolta di testimonianze, leggi del passato e del presente, statistiche demografiche, fonti orali. In scena non ci sono personaggi ma otto abitanti di Bologna – diversi per provenienze, età, professione, condizioni di vita – che hanno compiuto un lungo processo di creazione artistica sul palco dell’Arena del Sole. Raccontano il proprio vissuto legato alla maternità, componendo un affresco intensamente emotivo che oscilla tra il documento e il canto, tra i fatti realmente accaduti e un certo grado di narrazione finzionale: è l’idea incarnata del teatro “come luogo della vita, dove i confini tra realtà e finzione si intrecciano e sovrappongono” – afferma Lola Arias.

Il palcoscenico diventa un luogo per definire strategie, discutere posizioni, scrivere manifesti o distruggerli: potrebbe essere la sala d’aspetto di una clinica del futuro, un’assemblea, un rituale sciamanico o semplicemente lo spazio consacrato a un incontro sociale. Lingua Madre è un’interrogazione radicale sulla maternità nella società contemporanea, un modo per misurarsi con nuovi paradigmi, attraverso lo scambio di esperienze dirette, connesse alla materialità della vita.

Lingua Madre, edizione Bologna, è la prima performance di una serie che avrà luogo a Madrid, Berlino e altre città.

Scritto da L.R.