sab 03.09 2016

The Brian Jonestown Massacre

Dove

Zona Roveri
Via dell'Incisore 2, 40138 Bologna

Quando

sabato 03 settembre 2016
H 22:00

Quanto

€ 18 + Arci

Forse, per dirla più alla David Byrne che alla Paolo Sorrentino, Bologna «must be the place». In Italia, almeno, per i Brian Jonestown Massacre funziona così. Tre apparizioni, dal 2010, appese a quel sottile filo psych che unisce l’epico con il leggendario non potevano non chiamare la quarta venuta nel giro di sei anni. Perché per Anton Newcombe e la sua allegra compagnia cantante, sviaggiante e tamburrellante, passare e suonare a Bologna non è mica come giocare in campo neutro. La prima volta, un primo maggio, la coda dei fedeli provenienti da mezza Italia per entrare al Covo (unico modo per essere dentro, niente prevendite) arrivava fino alla Tangenziale. La seconda, nel cortilone di Vicolo Bolognetti, una massa di gente adorante finì il concerto canticchiando a squarciagola per un quarto d’ora il «Nah nah nah nah nah nah, nah nah nah» di Hey Jude e l’«uuuh uuuh» di Sympathy For The Devil. La terza, piazzata al sole, al caldo e all’ora di pranzo all’Arena Joe Strummer, i Brian Jonestown Massacre, in una mezz’oretta, riuscirono comunque ad alzare la polvere delle buone occasioni. Ecco perché, anche stavolta, il pellegrinaggio in Zona Roveri per la quarta rivelazione bolognese dell’unica band capace di sembrare sia un gruppo sixties che suona roba moderna che un gruppo di oggi uscito sputato dai Sessanta, è nell’agenda di tutti i credenti. Forse anche di chi non c’era nelle prime tre illuminanti occasioni e dei pochi agnostici.

Scritto da Matthew Le Tissier