sab 14.01 2017

TimeShift: Lakker + Acronym + Positive Centre + Serena Butler

Dove

Zona Roveri
Via dell'Incisore 2, 40138 Bologna

Quando

sabato 14 gennaio 2017
H 23:00

Dall’Italia alla Svezia, passando per Berlino e l’Iranda. Il primo Timeshift del 2017 ridisegna le geografie di una techno scura e raffinata, con quattro artisti pronti ad alternarsi tra live e djset sul palco di Zona Roveri.

Ad aprire le danze, l’illusione virtuale di Serena Butler, realtà fe/male, che insieme al superamento dei generi sessuali – uno degli argomenti più caldi e interessanti per un certo gruppo di producer di musica elettronica attuale – attua anche quello dei generi musicali: techno, house, ambient e dub convivono in un perfetto equilibrio, che ha trovato casa nella Eerie di Marco Shuttle.

Una costruzione di battiti e strati sonori che vi condurrà gradualmente al live di Positive Centre, progetto dark-ambient del berlinese Mike Jefford, di casa Our Circula Sound e Stroboscopic Artefacts. Le sue strutture ripetitive e ipnotiche apriranno poi la strada ai battiti e alle oscurità della stella della Northen Electronics: un giovanissimo Acronym.
Esordiente – ancora più giovane – nel 2012 con Dimensional Explorating e fresco di uscita per Semantica, il producer è oggi la punta di diamante dell’etichetta di Abdulla Rashim, con il suo stile che unisce ambient, kosmische music e techno in un’intricata trama sonica ricca di ritmi sincopati e ricercatissime armonie.

Per concludere in bellezza, i bassi industriali di due veterani che rispondono ai nomi di Dara Smith e Ian McDonnell, e che insieme diventano Lakker. In attività da dieci anni, l’algido duo ha conquistato il pubblico dell’Atonal 2015, uno dei più importanti festival di elettronica d’avanguardia mondiali, dopo la pubblicazione di “Tundra” su R&S Records.

Un viaggio completo tra geografie sonore e spaziali, per vedere cosa succede quando il gelo del Nord Europa incontra il calore del dancefloor infuocato da questi quattro fuoriclasse.

Scritto da Laura Marongiu