La Gineria

Zero qui: sceglie il suo gin preferito.

Contatti

La Gineria Via Luxore, 1
Santa Maria di Sala

Orari

  • lunedi chiuso
  • martedi 08–15:30 , 18:30–00
  • mercoledi 08–15:30 , 18:30–00
  • giovedi 08–15:30 , 18:30–00
  • venerdi 08–15:30 , 18–02
  • sabato c–h , 18–02
  • domenica c–h , 18–00

Si prega di verificare sempre
l'attendibilità delle informazioni fornite.

Scritto da Redazione Venezia il 1 marzo 2019
Aggiornato il 4 settembre 2019

Dal centro di Mirano, quest’estate la Gineria si è spostata in una nuova sede. Rimane un posto imprescindibile per i gin lovers di tutta la provincia e oltre (con tanto di doppia succursale a Padova). La prima volta che siamo stati qui, oltre ad ammirare come dei bambini alle giostre la “collezione” da oltre 900 bottiglie del distillato al ginepro, abbiamo provato anche il boulevardier ideato dal bar tender Diego Cesarato con bitter infuso alla liquiriza, Punt e Mes, bourbon alle nocciole e fave di cacao. La Gineria insomma è una tappa fondamentale, per chi ama i cocktail, e non solo. Qui la parola d’ordine è una sola: “botaniche”. Il personale vi accoglie di agghindato di tutto punto, come si richiede ad un classicissimo cocktail bar, ma non c’è troppo spazio per i formalismi, anzi. Come fa capire il nome, il vero amore è solo uno. Se volete qualcosa di morbido, fruttato, floreale potete scegliere un francesissimo Generous. Ma anche senza sconfinare la scelta è vastissima: qualcosa di più secco? Agrumato? Coriandolo? Echi di Mediterraneo? La vastità del catalogo di gin e di acque toniche è ragguardevole ma non oscura gli altri lati del prisma. Sono una ventina, infatti, solo le varianti dell’Americano, altrettante quelle del Martini Cocktail, di più ancora quelle del Negroni. Se state per capitolare dopo i primi due bicchieri, niente panico: la Gineria non è solo uno stilosissimo coctkail bar dalle atmosfere rilassate, ricercati allestimenti vegetali e scintillanti distese di bottiglie: è possibile anche cenare e assaggiare i menu stagionali della cucina. Costate, tartare, pasta all’uovo, contorni: la cura dei dettagli che si può apprezzare nei drink si trasferisce anche nella mise en place e nella selezione degli ingredienti.

Ad could not be loaded.

Leggi anche

Ad could not be loaded.