Cioccolateria Hemingway

Zero qui: si si tuffa nella fonduta di cioccolato

Contatti

Cioccolateria Hemingway Piazza Piattellina, 9
Florence

Orari

  • lunedi chiuso
  • martedi 17:30–01
  • mercoledi 17:30–01
  • giovedi 17:30–01
  • venerdi 17–02
  • sabato 17–02
  • domenica 16–01

Si prega di verificare sempre
l'attendibilità delle informazioni fornite.

Scritto da Martina Di Iorio il 7 ottobre 2016
Aggiornato il 4 novembre 2016

Nel caratteristico Oltrarno ha riaperto l’Hemingway, storica cioccolateria conosciuta in tutta Firenze per le sue praline, i dessert, la cioccolata calda con panna (o cannella, peperoncino, brandy, rum, cognac: le alternative non mancano!) e, ancora di più, per sue maestose fondute di cioccolato con frutta e biscotti (anche in versione salata, abbinate al formaggio).
Se non avete paura di alzare eccesivamente l’indice glicemico e desiderate addolcire il vostro pomeriggio invernale con cioccolata calda e torta, in compagnia di un amico o anche solo di un buon libro o del computer (c’è la connessione wifi gratuita), l’Hemingway è il vostro rifugio ideale. Sarà l’atmosfera più che accogliente, con tanti elementi di chiara ispirazione vintage, i divani comodi, le pareti ricoperte di libri, ma da qui poi non avrete più voglia di andarvene. Poco male: ora ci si può fermare anche per un aperitivo con buffet dolce e salato accompagnato da interessanti rivisitazioni di molti cocktail famosi. Tipo che anche se non avete il pomeriggio libero e fate tardi in ufficio, un drink qui è sempre una buona idea. Altamente consigliato, poi, concludere la giornata col sapore di cioccolato.
Una curiosità: vi state chiedendo cosa c’entri Hemingway, lo scrittore, con il cioccolato? Ecco la spiegazione: nel 1918, quando era arruolato sul fronte italiano come volontario nella Croce Rossa Americana, Hemingway fu gravemente colpito alle gambe da una scheggia di mortaio proprio mentre stava porgendo una stecca di cioccolato a un soldato italiano.
Elena Minozzi

Ad could not be loaded.
Ad could not be loaded.