A Marzabotto un nuovo festival di street art dedicato alla Resistenza

Tra gli ospiti Andrea Casciu, Guerrilla Spam, Ericailcane, Nemos, Collettivo Fx e Kiki Skipi.

Scritto da La Redazione il 8 settembre 2018
Aggiornato il 4 ottobre 2018

Disegnare la memoria e i suoi simboli utilizzando il linguaggio della street art. Succederà a Marzabotto, con Pennelli Ribelli, un nuovo festival creato dall’associazione omonima che durante la settimana di commemorazione dell’atroce strage nazifascista del 1944 ospiterà artisti come Andrea Casciu, Guerrilla Spam, Ericailcane, Nemos, Collettivo Fx e Kiki Skipi.

L’immmagine scelta per rappresentare il festival è quella del Lupo, in ricordo di Mario Musolesi, nome di battaglia Lupo, comandante della Brigata Stella Rossa, operante nell’Appennino Tosco-Emiliano tra il ’43 ed il ’45.

I murales verranno presentati al pubblico il 6 ottobre e abiteranno una serie di edifici fatiscenti, come l’ex cartiera, alcune cabine Enel e altri fabbricati.
Nel frattempo sono partiti un crowdfunding (qui) e una serie di eventi a sostegno del progetto: il prossimo alla Hobo Tattoo Gallery venerdì 21 settembre (dalle h 17), dove sarà possibile acquistare stampe, maglie e borse ad opera di alcuni artisti.

QUI IL PROGRAMMA DEL 6 OTTOBRE (presso il Centro Sportivo in Via Caduti 27-11-1943 – Lama di Reno)

ORE 11:00 LABORATORIO DI MURALES a cura di Mariana Chiesa, per bambini e ragazzi
ORE 12:00 PRANZO “senza pretese”
ORE 15:00 LABORATORIO DI SERIGRAFIA a cura di Meninji Prod.
ORE 15:00 Dj Green Thumb Dj Set
ORE 18:00 Dj Set Godblesscomputers
ORE 18:00 Polenta Ribelle cucinata dai volontari del Centro Sportivo Lama di Reno

pennelli ribelli 1