E’ bal: in Romagna la rassegna itinerante con il meglio della danza contemporanea

Dal 24 novembre 2018 al 4 maggio 2019 ventitre appuntamenti in nove spazi e otto comuni.

Scritto da La Redazione il 19 novembre 2018

Grazie all’unione di alcune delle principali istituzioni del territorio dedicate allo spettacolo dal vivo nasce il 24 novembre 2018 la prima edizione E’ bal (termine dialettale che sta per “Il ballo”), rassegna che  porta sui palchi della Romagna (ben 9) il meglio della danza contemporanea. Coreografi e performer di diverse generazioni ed estetiche proporranno fino al 4 maggio 2019 diciassette spettacoli rivolti non solo a un pubblico adulto ma anche all’infanzia.

La rassegna si apre sabato 24 novembre alle ore 21.00 al Teatro Il Lavatoio di Santarcangelo con Avalanche di Marco D’Agostin, accompagnato in scena dalla giovane performer portoghese Teresa Silva, e prosegue il 2 dicembre con la Compagnia Simona Bertozzi – Nexus in Joie de Vivre al Teatro Dimora di Mondaino, prova aperta che conclude la residenza di creazione del nuovo progetto, ideato con Marcello Briguglio, che debutterà il 14 e 15 dicembre al Teatro Storchi di Modena.

Ancora in dicembre: il 6 al Salone Snaporaz di Cattolica il duo Ginevra Panzetti e Enrico Ticconi in Harleking, il 12 il collettivo Fattoria Vittadini presenta Vanitas al Cinema Teatro Moderno di Savignano con la coreografia di Francesca Penzo, il 21 Barbara Berti porta Bau#2 al Teatro Il Lavatoio di Santarcangelo di Romagna.

A seguire nel 2019, il 19 gennaio al Teatro Comunale di Gambettola andrà in scena Nicola Galli con Mars Kids. Gli appuntamenti proseguono poi dal 16 marzo al 4 maggio 2019 con Luna Cenere, con una prova aperta al termine della residenza creativa al Teatro Petrella, Alice e Tommaso Ruggero, Francesca Penzo e Tamara Grosz, il collettivo Igor e Moreno, la compagnia Muta Imago, Daniele Albanese con Eva Karczag, Cristina Kristal Rizzo, Daniele Ninarello, Manfredi Perego, Raffaella Giordano, che oltre a presentare il suo ultimo solo, Celeste, condurrà il giorno successivo una masterclass, Annamaria Ajmone, con una prova aperta al termine della residenza creativa al Teatro Dimora di Mondaino e Masako Matsushita, con una prova aperta al termine della residenza creativa al Teatro Petrella di Longiano.