La Cineteca porta nei cinema italiani la versione restaurata di Mulholland Drive

Scritto da La Redazione il 15 ottobre 2021

20 anni dopo la sua uscita, Mulholland Drive di David Lynch torna dal 15 novembre nelle sale italiane, nel nuovo restauro in 4K realizzato da StudioCanal, distribuito dalla Cineteca di Bologna nell’ambito del progetto Il Cinema Ritrovato. Al cinema.

Film che ha lanciato Naomi Watts, indimenticabile al fianco di Laura Harring, Mulholland Drive è uno dei soli due titoli degli anni Duemila a essere entrato nella celebre classifica dei cento migliori film della storia del cinema stilata ogni dieci anni dalla rivista “Sight & Sound”.

È una strada quanto mai accidentata quella lungo la quale Lynch conduce le protagoniste e gli spettatori: la sua Mulholland Drive costeggia le colline di Hollywood, fabbrica di sogni e d’incubi, e si perde nelle oscurità della notte e del mistero. Ogni logica narrativa sembra cancellarsi nel cinema del regista di Eraserhead e Velluto blu, scivolando lungo il crinale tra reale e onirico, tra noir e mélo, in un labirinto ipnotico e avvolgente che fa dell’enigmaticità il proprio fondamento.

Nato, sulla scia dell’enorme successo di Twin Peaks, come puntata pilota di una serie mai realizzata, il progetto di Mulholland Drive venne acquistato e prodotto da StudioCanal, che ora ne ha curato il restauro, con la supervisione dello stesso Lynch. Dopo l’anteprima dello scorso luglio a Bologna al festival Il Cinema Ritrovato, Mulholland Drive torna ora nelle sale italiane come evento di tre giorni dal 15 al 17 novembre, grazie alla Cineteca di Bologna.