La galleria con le mostre visibili da un buco della serranda

quartiere Porto

Scritto da La Redazione il 24 novembre 2020

Aveva appena inaugurato, poi è andata come sappiamo. Parsec, il nuovo spazio e galleria in via del Porto dedicato all’arte contemporanea, “aggira” i DPCM con Close ( ), una serie di mostre visibili esclusivamente attraverso una fessura della serranda. “Il progetto – scrivono – nasce dall’esigenza di riflettere e reagire alla chiusura emotiva, esistenziale e culturale che stiamo vivendo. È un ripensamento, sulla base dei decreti riguardanti la sospensione delle attività culturali, di alcuni lavori che avrebbero dovuto far parte del public program 2020. Siamo convint* che l’opera d’arte abbia bisogno di uno sguardo presente e che istanze di condivisione dal basso possano attivare nuovi modi di pensare all’arte e alle sue pratiche. Le installazioni degli artisti saranno il punto di partenza dal quale far nascere una serie di riflessioni e discussioni critiche online, sotto forma di approfondimenti messi a disposizione del pubblico, con il quale speriamo di poter continuare il confronto il prima possibile in presenza”.

Il progetto ha inizio con il lavoro dell’artista Iside Calcagnile e a questa seguirà Gloria Dardari.