La lotta è FICA: i nuovi poster femministi di CHEAP

Scritto da La Redazione il 18 giugno 2020

Foto di Michele Lapini

Rappresentare il femminismo intersezionale, antirazzista, body e sex positive: è questo l’obiettivo di “La lotta è FICA”, il nuovo progetto di CHEAP. Venticinque manifesti di altrettante artiste affissi su Via Indipendenza a Bologna raccontano corpi, lotte e temi del femminismo in un paese come l’Italia, dove i problemi sulla rappresentazione delle donne sono all’ordine del giorno.

Illustratrici, grafiche, fotografe, perfomer, fumettiste, streetartist da Italia, Argentina, Canada, Stati Uniti, Polonia, Francia, Colombia hanno accolto l’invito a realizzare opere unite dalle prospettive di un femminismo inclusivo e queer.: To/Let, MissMe, Nicoz Balboa, Fumettibrutti, Bastardilla, Joanna Gniady, Cristina Portolano, The Unapologetically Brown Series, Ivana Spinelli, Ritardo, Flavia Biondi, Mariana Chiesa, Chiara Liki, Luchadora, Jul Maroh, Rita Petruccioli, Giorgia Lancellotti, Chiara Meloni, Athena, Redville, Ilaria Grimaldi, Silvia Calderoni, Claudia Pajewski, Maddalena Fragnito, Sara Leghissa.