La petizione per il sostegno urgente ai lavoratori dello spettacolo

Scritto da La Redazione il 2 marzo 2020

Il concerto dei De La Soul nel 2011

La Fondazione Centro Studi Doc, che svolge attività di ricerca, documentazione, formazione e condivisione per sostenere la dignità del lavoro, con particolare attenzione all’arte, alla creatività, alla cultura, alla conoscenza e alla tecnologia, ha lanciato una petizione su Change.org per richiedere misure urgenti a tutela dei lavoratori spettacolo.
La crisi scatenata dalle misure a contrasto del Coronavirus ha fatto emergere – si legge – “la scandalosa totale mancanza di riconoscimento e di rispetto per il lavoro di centinaia di migliaia di professionisti dello spettacolo, con discriminazioni previdenziali e reddituali indegne per una società fondata su una cultura millenaria. I lavoratori dello spettacolo chiedono finalmente uno status giuridico specifico, che preveda in primo luogo il riconoscimento delle tutele previdenziali per scongiurare l’abbandono della professione in caso di malattia o difficoltà di settore“.

“Il passo successivo – aggiungono – è quello di chiedere il sostegno alle organizzazioni e imprese dello spettacolo, che purtroppo fino a oggi vede una concentrazione di aiuti solo su alcuni settori, come quello del turismo e dei beneficiari del FUS (Fondo Unico per lo Spettacolo). Chiediamo che, così come già previsto per il settore turismo, anche per le imprese dello spettacolo, beneficiarie o meno del FUS, siano sospesi i versamenti delle imposte, delle ritenute e degli adempimenti tributari in scadenza nel periodo compreso dal 23 febbraio al 30 aprile, con sospensione anche delle cartelle di pagamento emesse dagli agenti della riscossione e quelli conseguenti ad accertamenti esecutivi”.