Lunam: lezioni di storia dell’arte vis-à-vis

Parte domani un ciclo di conferenze aperte alla cittadinanza davanti alle opere delle Gallerie dell'Accademia

quartiere Dorsoduro

Scritto da Naadir Sanudo il 25 ottobre 2021

In molti abbiamo pensato per mesi alla fase di “ricostruzione” dopo il disastro della pandemia: come sarebbe stato il ritorno alla normalità; quanto migliori saremmo effettivamente riusciti ad essere; come sarebbero i cambiati i modelli con cui eravamo cresciuti fino al marzo 2020 e così via. Pensieri anche stupidi, del tipo: “ci stringeremo ancora la mano per salutarci?“. Pensieri immensi, come le tante riflessioni sul futuro dei modelli urbanistici, delle architetture sociali e le urgenze di ridurre l’impatto dell’antroposfera.

Tanto ciarlare e poca sostanza. In questa ripartenza che ci passa sotto gli occhi con le mutevoli forme di inviti a eventi in presenza di ogni tipo, storie instagram di feste e concerti esibiti ormai come trofei dei ritorno alla vita sociale, rimane la sensazione che tutto sia tornato identico a com’era prima. Stamattina ad interrompere questo flusso di pensieri, un po’ pessimisti, c’ha pensato la presentazione del progetto “Lunam“, acronimo che sta per “L’università a Museo“, frutto della collaborazione il Dipartimento di Filosofia e Beni Culturali dell’Università Ca’ Foscari (prof Valentina Sapienza, Martina Frank e Stefano Riccioni) e le Gallerie dell’Accademia di Venezia.

L’iniziativa realizza quello che è stato probabilmente il sogno di molti studenti di storia dell’arte dall’alba dei tempi. Poter dare riscontro immediato, visivamente, ai riferimenti iconografici evocati dal prof di turno nell’analisi di una tela, o più in generale di un dipinto. Ecco: in un momento storico che ci ha abituato ad una visione delle cose mediata da uno schermo o da un dispositivo e ci ha fatto perdere la piacevolezza della visione in presenza, con questo ciclo di lezioni a museo si potrà avere davanti agli occhi l’opera di cui si sta parlando. Giorgione, Bellini, Tiziano, Carpaccio, Veronese, Tiepolo, Longhi prenderano vita dalle parole dello storico dell’arte che spiega ai propri studenti.

Qualcuno ha detto Carpaccio? Eccolo: “Crocifissione ed apoteosi dei diecimila martiri del monte Ararat”

C’è di più: il mondo digitale, spiegano gli organizzatori, replica l’opera d’arte in cento, mille riproduzioni, contribuendo a determinarne la progressiva dematerializzazione, allontanandola sempre più dall’esperienza diretta e trasformandola in sola “immagine”. L’opera quindi rischia di non essere più capace di produrre emozioni né curiosità intellettuali in grado di innescare il meccanismo dell’apprendimento e della conoscenza. Per questo è importante ritornare all’osservazione diretta dell’opera in chiave didattica, recuperando l’autenticità e la forza della visione dal vivo.

Il progetto Lunam, che coinvolgerà a breve molte importanti realtà museali di Venezia e del suo territorio, trova la sua prima applicazione alle Gallerie dell’Accademia. In questa cornice prende dunque avvio dal prossimo 26 ottobre un ciclo di conferenze tenute da vari docenti dell’Università Ca’ Foscari, in collaborazione con lo staff dei curatori del museo, per ravvivare, in questi tempi complicati, il dialogo fra cittadinanza, museo e università.

CALENDARIO DEGLI APPUNTAMENTI
OTTOBRE 2021 – FEBBRAIO 2022

26 ottobre 2021 Stefano Riccioni
Le firme degli artisti veneziani del Trecento nei dipinti delle Gallerie dell’Accademia

23 novembre 2021 Valentina Sapienza
L’altra redenzione: donne, sante e eroine nella pittura del Rinascimento veneziano alle Gallerie dell’Accademia

14 dicembre 2021 Paolo Delorenzi
Alessandro Longhi e i Pisani di Santo Stefano: un ritratto di famiglia del Settecento veneziano alle Gallerie dell’Accademia

11 gennaio 2022 Michela Agazzi
Uno sguardo sulla piazza di San Marco di 500 anni fa: la Processione di Gentile Bellini dalla Scuola di San Giovanni Evangelista

25 gennaio 2022 Giovanni Maria Fara
L’incisione nordica nella pittura veneta del Cinquecento. Alcuni esempi significativi dalle collezioni delle Gallerie dell’Accademia

8 febbraio 2022 Stefania Portinari e Michele Tavola, con Silvia Previti
Le collezioni d’arte contemporanea nel patrimonio delle Gallerie dell’Accademia

15 febbraio 2022 Martina Frank
I giardini dipinti nel patrimonio delle Gallerie dell’Accademia

Gentile Bellini – Processione in Piazza San Marco

MODALITÀ DI ACCESSO

L’ingresso è gratuito a partire dalle ore 16.30 fino ad esaurimento dei posti disponibili. Per ragioni di sicurezza il numero di ingressi sarà limitato: si accederà alle conferenze per ordine di arrivo. Le conferenze avverranno rispettando le norme di sicurezza in vigore. È necessario esibire il Green Pass o certificazione verde. Gli incontri potranno essere seguiti in diretta streaming. I link per partecipare da remoto verranno aggiunti sul sito web delle Gallerie dell’Accademia, sotto i rispettivi appuntamenti. Le conferenze saranno trasmesse sul canale Youtube delle Gallerie dell’Accademia a partire dal giorno successivo.