Mangirò: una passeggiata enogastronomica nell’appennino Tosco-Emiliano

Scritto da La Redazione il 23 giugno 2020

Da 13 anni, nella prima domenica di luglio, il Forno di Calzolari organizza Mangirò, una passeggiata mangereccia di circa dodici chilometri, attraverso i boschi di Monghidoro e dintorni, costeggiando ruscelli e piccoli borghi dell’Appennino Tosco-Emiliano. Partendo dalla bottega storica, nonché laboratorio di Monghidoro, nel centro del paese, si attraversano località, borghi e frazioni della zona.

La quattordicesima edizione si farà in una veste diversa, quasi teatrale. Quest’anno, infatti, Mangirò andrà in replica per 7 volte, da domenica 5 a sabato 11 luglio dalle 11 alle 17, per un numero massimo di 40 partecipanti a giornata (qui i biglietti).
Grande ritorno: la teleferica, la più lunga teleferica dell’Emilia Romagna. Con un’esperienza di 200mt, si potrà “volare” nella valle del Lognola, dalla quercia sotto le Vaiole fino all’inizio del paese Ca’ dei Marchi. L’esperienza si terrà in totale sicurezza grazie alla presenza dell’equipe del parco acrobatico Triton’s Park.

Gli Chef che parteciperanno: Federica Frattini (Podere San Giuliano), Pasquale Troiano (Cantina Bentivoglio), Mario Ferrara (Trattoria Scaccomatto), Gianluca Esposito (Il primo chef del Mangirò), F.lli Pavesi (Ostreria F.lli Pavesi), Giulia Pieri&Carlo Nasler (Giulia Pieri Cucina Probiotica&Cibofficina), Francesco Carboni (Acqua Pazza Ristorante), Max Poggi e Marco Canelli (Massimiliano Poggi Cucina), Fabio Fiore (Ristorante Quanto Basta), Claudio Palumbo (Eataly Bologna), Daniele Reponi (L’Alchimista dei panini), Franco Marinelli e Simona Bonafè (Fermata del gusto), Matteo Tambini e lo staff de La mandria, Matteo Aloe (Berberè Pizzeria), Gino Fabbri (Pasticceria La Caramella), Il gelato del Bar Touring, I dolci di Lisetta.