Un fiume di musica

Sile Jazz, nona edizione, porta la sua formula contemporanea lungo gli argini della provincia trevigiana: suoni vicini tra piazze, ville e porticcioli

Scritto da Fulvio J. Solinas il 19 giugno 2020
Aggiornato il 7 luglio 2020

Nusica.org è senza dubbio una delle realtà più interessanti, dinamiche e innovative emersa negli ultimi anni a livello jazzistico nelle desolate lande del nostro amato, produttivo e inquinatissimo Nordest. Vivere alla periferia dell’impero non è facile. Ma l’associazione fondata nel 2011 da due musicisti, Alessandro Fedrigo e Nicola Fazzini, bassista uno e sassofonista l’altro, come un fiume di risorgiva, in questo scenario, è riuscita a ritagliarsi uno spazio importante. Originale, resiliente, snella: oltre alle loro doti tecniche e creative in ambito musicale (ascoltate i loro progetti! Partendo da XY Quartet), il sodalizio Fedrigo-Fazzini, si manifesta anche in ambito organizzativo e in una visione strategica che si eleva rispetto ai normali standard, ormai desueti, del mercato musicale.

Nicola Fazzini e Alessandro Fedrigo

Nusica.org nasce con qualcosa in più e riesce a fare bene comunque tutte le attività “classiche”: gestire un’etichetta, organizzare rassegne, relazionarsi con gli sponsor e con le istituzioni, fare rete. Il quid in più è proprio nell’elemento fondante del progetto: la mission è “la documentazione e la diffusione del jazz e, in generale, dell’espressione musicale contemporanea”. Il motore di questi progetti è la necessità di fare cultura e di farlo in un’area vasta che è stata da subito la prateria del web (adottando la filosofia dell’open content e pubblicando pure le partiture dei loro brani) e che poi è si è materializzata anche nel territorio vero e proprio (lanciando, ad esempio anche il progetto “Jazz Area Metropolitana”). Adesso dovremmo parlare di Sile Jazz, che parte sabato, ma parliamo più che altro del fatto che Sile Jazz in questa estate 2020 sostanzialmente orfana della musica live si farà. Musica, di qualità, all’aperto. Cosa volete di più? Ovviamente, la vorremmo sempre, sempre più diffusa e sempre meno scontata. La vorremmo sempre più “vicina”. A quanto pare è quello che vogliono anche gli organizzatori, che non a caso hanno intitolato questa nona edizione “Suoni Vicini”. Una vera sfida in tempi di distanziamento sociale.

Non dovremmo ripeterlo, ma vale la pena di soffermarsi almeno brevemente sul fatto che “Sile Jazz”, oltre che una rassegna rappresenta anche un concreto esempio di marketing territoriale. Tra capannoni, centri commerciali e quartieri residenziali nel paradiso di rotatorie che è la provincia di Treviso, sarà possibile scoprire piccoli tesori, meolecolari esempi di integrazione tra contesto naturale e architettura. I luoghi dei concerti si snodano attraverso uno dei percorsi ciclabili del Veneto, la greenway del Sile, e quindi potete anche avvicinarvi a questi appuntamenti omaggiando la filosofia dell’ecoturismo slow (e fatelo, se non siete troppo distanti). La rotonda di Badoere, il porticciolo di Casale sul Sile, piazza Rinaldi vicino ai Buranelli di Treviso. Un po’ di bellezza finalmente. Ecco il programma, ci sono ancora alcune incertezze, d’altronde siamo nel 2020, mica è un anno normale questo. Per ragioni di sicurezza, inoltre, per partecipare alle serate (tutte a ingresso gratuito, tutte con inizio alla ore 21) è necessario effettuare la prenotazione del proprio posto sul sito eventbrite.



Sile Jazz 2020

Suoni Vicini
20 giugno – 31 luglio 2020
PROGRAMMA

Venerdì 20 giugno, Porto di Casale sul Sile
Via S. Nicolò, 6
Jennifer Cabrera Fernandez & the 3rd Root
Jennifer Cabrera – voce, percussioni e danza
Alvise Seggi – basso e oud
Pietro Valente – batteria
Dudù Kouate – percussioni

:::::::::::::::::

Venerdì 26 giugno, Zero Branco, Villa Guidini
Via G. B. Guidini, 50
Sebastian Piovesan – basso, composizioni e arrangiamenti
Francesco Ivone – tromba
Giorgio Giacobbi – sax tenore
Francesco De Luisa- pianoforte
Camilla Collet – batteria

:::::::::::::::::

Sabato 27 giugno, Morgano, La Rotonda di Badoere
Piazza Indipendenza
Francesca Bertazzo Hart Trio
Francesca Bertazzo – chitarra-voce
Gianluca Carollo – tromba-flicorno
Beppe Pilotto – contrabbasso

:::::::::::::::::

Venerdì 3 luglio, Treviso, Loggia dei Cavalieri
Via Martiri della Libertà, 48
Marco Trabucco
Meraki Expanded
Marco Trabucco – contrabbaso
Giulio Scaramella – piano
Alice Dal Col – violino
Alessandro Dalla Libera – viola
Alvise Seggi – violoncello
Luca Colussi – batteria

:::::::::::::::::

Sabato 4 luglio, Treviso, Piazza Rinaldi
Kurt Rosenwinkel Trio
Kurt Rosenwinkel – chitarra
Dario Deidda- basso elettrico
Greg “Hutch” Hutchinson – batteria

:::::::::::::::::

Venerdì 10 luglio, Roncade
Edoardo Bignozzi + Satoyama
Luca Benedetto tromba, live elettronics
Christian Russano – chitarra, live elettronics
Marco Bellafiore – contrabbasso, live elettronics
Gabriele Luttino – percussioni, live elettronics

:::::::::::::::::

Sabato 11 luglio, Mogliano Veneto
data in fase di defininizione

:::::::::::::::::

Domenica 12 luglio, Piombino Dese (PD)
Sara Jane Ceccarelli
Sara – voce, synth
Paolo Ceccarelli -lap steel, chitarra elettrica
Lorenzo De Angelis – chitarra acustica, basso elettrico
Matteo Dragoni – batteria

:::::::::::::::::

Venerdì 17 luglio, Quinto di Treviso
data in fase di defininizione

:::::::::::::::::

Sabato 18 luglio, Silea, Porticciolo di Cendon
Via Alzaia di Cendon, 3 (TV)
Falomi Turchet Trabucco Trio
Luca Falomi – chiarra acustica
AlessandroTurchet – contrabbasso
Max Trabucco – batteria e percussioni

:::::::::::::::::

Domenica 19 luglio, Vedelago,
Via Pomini, 3, Barcon (TV)
Roberto Gatto Imperfect Trio
Marcello Allulli – sax tenore
Piepaolo Ranieri – basso elettrico
Roberto Gatto – batteria

:::::::::::::::::

Giovedì 23 luglio, Museo di Santa Caterina
In collaborazione con la rassegna Musei D’Estate
XYQuartet Orbite Multimedia
Nicola Fazzini (alto sax)
Alessandro Fedrigo (basso elettrico)
Saverio Tasca (vibrafono), Luca Colussi
(batteria) + Claudio Sichel (live videos)

:::::::::::::::::

Venerdì 24 luglio, Preganziol, Biblioteca Comunale
Matteo Bortone – ClarOscuro
Enrico Zanisi – pianoforte
batteria -Stefano Tamborrino
Matteo Bortone – contrabbasso

:::::::::::::::::

Venerdì 25 luglio, Casier
data in fase di defininizione

:::::::::::::::::

Sabato 26 luglio, Istrana
Diego Borotti Nu 4et
Diego Borotti – sax tenore
Fabio Gorlier – piano
Davide Liberti – contrabbasso
Mattia Barbieri – batteria ed elettronica

:::::::::::::::::

Venerdì 31 luglio, Vedelago Villa Grimani
Simone Quatrana
Simone Quatrana- pianoforte