Un porno sul grande schermo di Piazza Maggiore, poi arrivano i carabinieri

Scritto da La Redazione il 24 luglio 2020

L'immagine è un foto-montaggio

Il porno che tutti ci invidiano. È successo durante la notte, intorno alle 2. Con un computer e un videoproiettore davanti a un pubblico di pochi amici il grande schermo di Piazza Maggiore si è illuminato con le immagini inequivocabili di un grandioso amplesso sotto le stelle. Ad avvertire i carabinieri un’anziana signora in evidente stato di agitazione. L’impresa, a beneficio di una decina di persone che assistevano alla proiezione sulle sedie, è costata una denuncia a un ragazzo di 24 anni, membro dei Goliardi, accusato di atti contrari alla pubblica decenza.
La proiezione è stata, quindi, interrotta e il responsabile ha ammesso il fatto.

È davvero il cinema più bello del mondo.

AGGIORNAMENTO: l’autore ha lanciato una raccolta fondi per pagare la multa di 5.000 euro.